No al gas di Rivara … oggi come ieri

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Mercoledì 22 aprile, IL CODACONS incontra i cittadini di Rivara per lo sviluppo della iniziativa legata alla richiesta di risarcimento per la possibile riduzione del valore delle singole abitazioni.

Dopo l’infuocata riunione di mercoledì scorso, quando una iniziativa voluta dal CODACONS nell’interesse del “no alla stoccaggio del gas”, era stata interpretata come una sorta di marcia indietro nei confronti della battaglia, l’Avvocato Bruno Barbieri, vice Presidente Nazionale del CODACONS, interviene personalmente per fare chiarezza nella vicenda che, pur essendo di coinvolgimento locale, ha interessi nazionali che sono stati tema di un approfondita analisi a cui ha partecipato anche l’Avvocato Carlo Rienzi, Presidente Nazionale del CODACONS.

Lo studio si è reso necessario anche per impedire che a Rivara accada quello che è stato tentato a Vicenza dove, per evitare di subordinare il progetto di ampliamento della base militare americana, al parere VIA, si è tentato di dare al progetto una “etichetta” per la quale non è necessario il nulla osta della Valutazione Impatto Ambientale.

Questa scellerata iniziativa era contenuta in lettera inviata dal Commissario Straordinario del Governo  all’allora Ministro della Difesa. Il testo della lettera diceva: ”è assolutamente prevedibile (ed è già praticamente stata annunciata) l’intenzione del Ministro dell’Ambiente di voler sottoporre il progetto a VIA. Dal che non possono che derivare intuibili ostacoli…capaci di essere superati con l’estremo rimedio della delibera del Consiglio dei Ministri, ma con le conseguenti lacerazioni che in un momento come questo penso sia preferibile evitare. Secondo i pareri da me raccolti… si può fondatamente sostenere che il progetto di insediamento americano al dal Molin non sia soggetto a VIA, in quanto procedimento amministrativo relativo ad ”opere destinate alla difesa nazionale”. […]”.

Ed è proprio per prepararsi ad una evenienza simile che il CODACONS ha ritenuto necessarie più strategiche  per un unico obiettivo: evitare che si faccia di  Rivara un deposito di gas …vivente con l’etichetta di “opera destinata al bene nazionale”.

A tale scopo l’Avvocato Bruno Barbieri, chiarito l’equivoco, fermata la costituzione della commissione super partes, proporrà  agli intervenuti di fissare una serie  di appuntamenti periodici in maniera che i singoli cittadini possano, di volta in volta, essere personalmente coinvolti ed informati dell’evolversi della situazione.

 

Il v. Presidente Regionale CODACONS

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...