NITRATI: lettera aperta del presidente di Coldiretti Modena al presidente della Provincia Sabattini

Condividi su i tuoi canali:

None

 “”Illustrissimo Presidente, come lei ben sa, mi onoro di rappresentare oltre 6.000 aziende agricole e zootecniche della provincia di Modena che con il loro lavoro quotidiano e le loro produzioni incarnano più di chiunque altro il legame con il nostro territorio, i suoi valori, la sua qualità e tipicità. Ciò ha dato origine ad un sistema agroalimentare che ci è invidiato in tutto il mondo, basato su un equilibrio tra coltivazioni, allevamenti bovini, caseifici ed allevamenti suini che è frutto di tradizioni millenarie e moderna capacità imprenditoriale. Purtroppo però tutto questo è messo a grave rischio da alcune direttive comunitarie in materia di nitrati che, sia nella loro strutturazione che nella loro eventuale applicazione, ben poco tengono conto della nostra configurazione territoriale e struttura imprenditoriale. Come ho avuto occasione di illustrarle personalmente in precedenti incontri e come lei avrà certamente verificato con il suo personale tecnico, le modifiche proposte alle norme attuali generano uno scenario decisamente preoccupante che porterebbe alla scomparsa di un numero consistente imprese zootecniche e di buona parte dell’indotto da queste generato, oltre che un carico burocratico e finanziario pesante per coloro che resteranno. E’ inutile, inoltre, che le rammenti la grave crisi che sta interessando i produttori di latte per Parmigiano Reggiano, la cui durata ed entità sta decisamente mettendo in ginocchio molti allevamenti: obbligarli oggi a nuove spese, oneri burocratici, adeguamenti di stoccaggi vorrebbe dire condannarli alla chiusura definitiva. E’ quindi con la testardaggine di chi non lascia nulla di intentato che la invito a prendere atto dello scenario che ci si profila davanti e a farsi carico e portavoce, investendone anche l’intero Consiglio Provinciale, di una forte azione nei confronti della Presidenza Regionale e degli Assessorati competenti tesa ad ottenere l’adozione di una normativa che consenta comunque la sopravvivenza della zootecnia bovina da latte e dell’intera filiera per Parmigiano Reggiano. Confido, perciò, nella sua già dimostrata sensibilità e collaborazione per difendere il territorio e l’economia che trae origine dallo stesso, nonché le produzioni di eccellenza che rappresentano orgogliosamente la nostra provincia nel mondo.
Sempre disponibile ad ogni approfondimento, la saluto cordialmente.””

 

Il Presidente

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

VISIT CASTELVETRO!

23/04 12:23 Non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter? Clicca qui.Il nostro territorio, la vostra scoperta!Ponte del 25 Aprile – Cosa fare a Castelvetro! Il ponte del 25