Nessun impegno di spesa per la moschea

Condividi su i tuoi canali:

None

Il Vicesindaco Menani: “Sindaco, Giunta e maggioranza sono compatti”

 

“Non si tratta di frenare su risorse o di diverse opinioni in giunta o maggioranza: nel Bilancio del Comune di Sassuolo non è previsto alcun impegno di spesa relativo alla moschea: ad una sua realizzazione o ad eventuali contributi per i trasferimenti”.

Il Vicesindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani interviene sulla questione moschea facendo chiarezza sul ruolo di Sassuolo.

“Il Sindaco, la Giunta e l’intera maggioranza – prosegue il Vicesindaco – sono concordi sul diritto di preghiera che deve essere garantito a tutti, la questione non è questa: nessun impegno di spesa è o sarà previsto per la moschea . Detto questo, però, siamo consapevoli delle difficoltà che possono venirsi a creare nei pressi di un nuovo luogo di culto, per questo motivo, quando e se verrà individuata un’area distrettuale e realizzata la moschea, potremo attivarci presso Atcm affinchè l’autobus effettui una fermata dedicata ai fedeli mussulmani che vogliono recarsi a pregare.

Sassuolo e i sassolesi – conclude il Vincesindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – su questo versante hanno già dato in questi anni, troppo. In termini di spesa, basti pensare ai contributi che in questi anni hanno erogato i nostri servizi sociali o al costo dei frequenti interventi della Polizia Municipale, e tanto ancora sono destinati a dare: la legge ce lo impone. E’ giunto il momento, però, che anche gli altri facciano la propria parte e sono felice che, al tavolo di mercoledì si siano iniziati a fare passi avanti in questa direzione”

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Razzismo, vittimismo, protagonismo

Così come nulla impedisce al sole di sorgere, nulla impedisce che a febbraio  si  rinnovi l’appuntamento  con il  Festival di Sanremo. Soltanto un extraterrestre potrebbe

Acutil

Ricordo che mia madre mi faceva assumere questo medicinale, citato nel titolo, durante il periodo scolastico (ai miei tempi non si chiamava integratore) per favorire