Natale 2018: acquisti e regali nel segno della stabilità

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Recupero nelle ultime due settimana che hanno preceduto le feste, dopo una partenza in flessione. Bene ristoranti e profumerie, riprendono e si stabilizzano le gioiellerie (bigiotteria), i negozi di giocattoli e le librerie. Male l’abbigliamento

 

Vendite di Natale 2018: alla fine, lè stato un andamento a macchie di leopardo, ma nel segno della stabilità, quello che ha contraddistinto gli acquisti – tra regali, pranzi e altro – nel periodo che ha preceduto le festività. Con alcuni settori contrassegnati di un buon incremento, altri che si sono ripresi dopo un avvio in decisa salita rispetto all’anno precedente, ed altri ancora invece con flessioni più o meno marcate. A rilevarlo è Confesercenti Modena che ha monitorato oltre un centinaio di attività commerciali tra il capoluogo ed i principali centri della provincia. Mettono il segno più i consumi a ristoranti, mentre flettono nei bar. Bene gli articoli di profumeria; nel segno della stabilità i giocattoli, i libri, le gioiellerie e l’elettronica (tutti tra luci e ombre, però) di consumo. Medesimo discorso per i generi alimentari. Col segno meno ed in diversi casi anche parecchio marcato, l’abbigliamento e il commercio ambulante. Positivo invece il turismo, con capodanno almeno in Appennino con tante prenotazioni. 

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

SASSUOLO ANTIQUARIATO VINTAGE

Un weekend in cui il “tradizionale” mercato dell’antiquariato del primo sabato del mese in piazza Garibaldi raddoppia. Si svolgerà, infatti, sabato 3 e domenica 4