Nasce il coordinamento dei Circoli del Pd dell’area dell’alluvione

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La sua istituzione è all’ordine del giorno della Direzione provinciale di lunedì 30 novembre

 

Il Pd al servizio delle comunità: la Direzione provinciale del partito, che si riunirà lunedì 30 novembre, è chiamata a ratificare la nascita del coordinamento tematico dei Circoli Pd denominato “Fiumi e sicurezza idraulica del territorio”. Ne fanno parte tutti i Circoli comunali e territoriali il cui territorio è parte dell’area colpita dall’alluvione del gennaio 2014. “Si tratta di una scelta organizzativa innovativa – conferma Marcello Mandrioli, responsabile Circoli della Segreteria provinciale del Pd – che si basa sulla convinzione che anche i luoghi della politica, assieme alle istituzioni e alla società civile, si debbano attivare affinché la lotta al rischio idraulico e la cura del territorio siano riconosciuti come priorità politica, culturale ed economica”.

 

La tragica alluvione del gennaio 2014 causò i danni maggiori in un territorio che amministrativamente si colloca su tre comuni: Bastiglia, Bomporto e Modena. Dal confronto tra gli appartenenti ai diversi Circoli del Partito democratico che si trovano nell’area interessata nasce un’iniziativa comune e innovativa: la Direzione provinciale del partito, che si riunirà lunedì 30 novembre, è, infatti, chiamata a ratificare la costituzione del primo Coordinamento tematico tra Circoli del Pd denominato “Fiumi e sicurezza idraulica del territorio”. Ne fanno parte i Circoli comunali di Bastiglia, Bomporto e Modena e i Circoli territoriali di Albareto, Crocetta-Torrazzi, Madonnina, San Lazzaro-Modena Est, Quattro Ville e Sacca. “L’alluvione – spiega Marcello Mandrioli, responsabile Circoli della Segreteria provinciale del Pd e vicesindaco di Bomporto – ha, ancora una volta, dimostrato che i luoghi della politica, assieme alle istituzioni e alla società civile, si devono attivare con la massima efficacia perché la lotta al rischio idraulico e la cura del territorio siano stabilmente riconosciuti come priorità politica, culturale ed economica”. Nell’ordine del giorno che verrà presentato alla Direzione provinciale si ricorda come la “questione dissesto” che riguarda tutto il Paese abbia assunto ormai i connotati di una “stabile emergenza”. Ed è quindi per rispondere a questa emergenza che diventa stabile anche il coordinamento dei Circoli Pd interessati dall’alluvione. Molti i compiti che il coordinamento tematico si propone: dall’organizzazione di momenti interni di ricerca e analisi all’organizzazione di eventi pubblici di confronto e informazione, dal sostegno all’adozione di provvedimenti per la tutela del territorio e dei fiumi sull’intero nodo idraulico modenese all’interlocuzione con gli enti e i soggetti competenti per materia fino all’azione di stimolo e supporto per l’elaborazione di azioni concrete da parte di politici e amministratori locali. “Le iniziative organizzate dal coordinamento – conclude Marcello Mandrioli – saranno aperte a iscritti ed elettori e anche agli altri Circoli Pd interessati al tema e comunque rivolte a tutta la cittadinanza. In questo modo il Pd, con le sue organizzazioni territoriali, si mette concretamente al servizio delle proprie comunità per affrontare un tema, quello della sicurezza idrogeologica, che richiede l’impegno corale di tutti i soggetti interessati”.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa