Museo Enzo Ferrari

Condividi su i tuoi canali:

In Modena sabato 10 marzo 2012: inaugurazione e apertura no stop del Museo Casa Enzo Ferrari e Notte dei Motori dalle 17.00 alle 23.00

Museo Casa Ferrari, ospiti eccellenti all’inaugurazione

Sabato 10 marzo alle ore 12 numerose personalità presenzieranno al taglio del nastro

Oltre alle autorità politiche, militari, civili e religiose modenesi, compresi i parlamentari, numerose personalità hanno confermato la loro partecipazione sabato 10 marzo all’inaugurazione del nuovo Museo casa Enzo Ferrari.

Si incomincerà con i discorsi e i saluti di Giorgio Pighi, sindaco di Modena, Emilio Sabattini, presidente della Provincia di Modena, Maurizio Torreggiani, presidente della Camera di commercio di Modena, Andrea Landi, presidente della Fondazione cassa di risparmio di Modena, Enrico Gelpi, presidente dell’Aci, Piero Ferrari, presidente onorario della Fondazione casa natale e vicepresidente della Ferrari, e Mauro Tedeschini, presidente della Fondazione casa natale Enzo Ferrari che ha dato vita al museo. Interventi tecnici saranno affidati ad Adriana Zini, direttore del Museo, Andrea Morgante, di Shiro Studio, e Francesca Federzoni di Politecnica.

Dopo la benedizione dell’arcivescovo di Modena-Nonantola monsignor Antonio Lanfranchi, il taglio del nastro avverrà alle 12 con il ministro per il Turismo e lo Sport Piero Gnudi e Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna.

All’inaugurazione saranno presenti, tra gli altri, Matteo Richetti, presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari, Giorgio Squinzi, candidato alla presidenza nazionale di Confindustria, Lapo Elkann, Piero Fassino, sindaco di Torino, Arturo Merzario, storico pilota Ferrari, Eduardo Vidal, console di Cuba, e Bomuslav Sbodova, sindaco di Praga, che accompagnerà Elisa Kaplicky, moglie del defunto architetto Jan, progettista del “cofano giallo” che copre l’avveniristico spazio espositivo del nuovo Museo.

«««««-»»»»»

 

Inaugurazione Museo Casa Ferrari, si consiglia l’autobus

 

Ecco l’elenco dei parcheggi consigliati da cui proseguire in bus

 

Nel pomeriggio di sabato 10 marzo, dalle 17 alle 23.30 sarà aperto gratuitamente al pubblico il nuovo Museo casa Enzo Ferrari di via Paolo Ferrari.

 

Per arrivare agevolmente al Museo si consiglia di utilizzare i mezzi pubblici, diverse linee arrivano in stazione o nella stessa via Paolo Ferrari, direttamente o dai parcheggi scambiatori.

 

Si prevede, infatti, l’arrivo di molti visitatori e c’è la concomitanza di altri eventi che incideranno sulla viabilità e la disponibilità di parcheggi (al pomeriggio alle 15 al Braglia si gioca la partita di calcio Sassuolo Sampdoria, scontro al vertice della serie B con limitazioni al traffico dalle 12.30 alle 18, mentre al Palasport “G. Panini CasaModena” l’arcivescovo Antonio Lanfranchi incontrerà i cresimandi dalle 15 alle 18).

 

Dunque, è consigliabile per i modenesi recarsi al Museo in bicicletta, un’intera area tra via Soli in via andelli verrà attrezzata per parcheggiare le due ruote a pedali, o con i mezzi pubblici. Molte linee di autobus (1 – 2 – 3 – 4 – 7- 9 – 11) fermano alla stazione ferroviaria, quindi a 10 minuti a piedi dall’ingresso della nuova struttura dedicata al Drake. Il biglietto per i bus delle linee urbane, acquistabile a bordo, costa 1,20 euro. Il servizio termina alle 20.30 circa.

 

Dalle 17 alle 21 di sabato 10 marzo si potrà arrivare al Museo da piazza Roma con il trenino di ModenAmoremio, 40 posti, cadenza ogni quarto d’ora circa, costo 1 euro che va in beneficenza all’associazione “Il cesto di ciliegie onlus”, che fornisce un aiuto pratico e psicologico alle donne operate al seno. Sarà così garantito il collegamento tra l’area del nuovo museo e le manifestazioni che si svolgeranno in centro storico sempre dedicate ai motori. Il trenino funziona anche domenica 11 dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.

 

Trai parcheggi scambiatori si segnalano quello di via Gottardi – da cui passano le linee urbane 7 (ogni 10 minuti) con fermata alla stazione e 9 (ogni 20 minuti al mattino e ogni mezzora al pomeriggio) con fermata anche in via Paolo Ferrari, e il parcheggio del parco Ferrari – dove passano la linea 4 (ogni 10 minuti) che arriva in stazione e la 9 per via Paolo Ferrari.

 

Oltre ai parcheggi solitamente disponibili, il Comune aprirà un grande parcheggio gratuito negli spazi dell’ex Amiu con ingresso da via Divisione Acqui (area Questura). Da lì sabato 10 marzo partirà ogni 10 minuti un bus navetta gratuito da una trentina di posti con arrivo al Museo e ritorno. Il servizio sarà in funzione fino alle 24.

 

Ci si può anche servire dei parcheggi a pagamento Ferrari di viale Trento Trieste e Manzo di via Dell’Abate, proprio di fianco alla stazione ferroviaria.

 

«««««-»»»»»

 

 La notte dei motori”, sabato il rosso del Motorsport incontra il giallo del Museo Casa Enzo Ferrari  

In occasione dell’inaugurazione del Museo Casa Enzo Ferrari, Sabato 10 Marzo si svolge la prima edizione de “LA NOTTE DEI MOTORI”- Il rosso del Motorsport incontra il giallo del Museo Casa Enzo Ferrari.

E’ un iniziativa, nell’ambito del programma di “Modena Terra di Motori”, che farà incontrare coloro che hanno una Ferrari, una Maserati, un’Alfa Romeo, una Lancia, una Ducati, un’auto storica rossa, con gli appassionati, i curiosi, le famiglie. Un evento che è molto di più di una grande mostra all’aperto. Dalle ore 18 fino alle ore 24 sono previste infatti diverse iniziative, tra le quali intrattenimenti per bambini, esposizioni di auto storiche e moto. Spettacoli sotto i portici e in alcune piazzette in collaborazione con il Ferrara Buskers Festival. Ristoranti con menu a tema grazie alla collaborazione con l’Associazione Modena a Tavola, la spaghettata di mezzanotte al pomodoro rosso e diversi bar con cocktail e spuntini e tanto altro ancora

 

Ecco un vademecum per gustare al meglio la “”Notte dei motori””:

Dalle ore 16.30 faranno il loro ingresso nel centro storico decine di auto e moto rosse che stenderanno un manto di storia e design in Piazza Grande, Piazza Matteotti, Piazza Mazzini, largo S. Giorgio, Piazzetta delle Ova, Piazzetta Torre, Piazza Pomposa ,Via Farini, Piazza xx Settembre e altri angoli della città

Alle ore 18.30  in Piazza Grande e Via Emilia prima esibizione  dei Busker s selezionati dal Ferrara Buskers Festival.

Dalle ore 18 in Piazza Torre una collana rossa di Ducati con due regine di eccezione:la Desmosedici Moto GP nelle “mani” di Valentino Rossi dal 2010 e una vera anteprima: la nuovissima 1199 Panigale che sarà presentata ufficialmente il 30 Marzo; un vero omaggio della Ducati a Modena.

Alle ore 20.30 Via Emilia /Piazza Matteotti partenza simulata di un gran premio con 14 auto rosse che hanno fatto la storia dell’automobilismo precedute da due Maserati Trofeo. Starter sarà il Presidente dell’ACI Ing. Orlandi come negli anni ’60 all’Autodromo di Modena.

Safety car : una stupenda Barchetta Stanguellini che Francesco Stanguellini ha messo a disposizione con un driver come Mauro Tedeschini, Presidente della Fondazione Casa Enzo Ferrari e copilota/navigatore il Sindaco di Modena Giorgio Pighi. Tutto questo grazie alla collaborazione del Circolo della Biella, la più blasonata associazione di auto storiche modenese. A bordo delle altre stupende auto, grazie alla disponibilità dei proprietari ( molto gelosi…) diversi personaggi e autorità.

Alle ore 21 si può assistere al primo “Tributo a Enzo Ferrari”; da Piazza Grande, partenza della Manifestazione podistica con centinaia di persone rigorosamente con pettorina gialla con la scritta “…io c’ero….” Un modo simpatico per ricordare una serata particolare.

Dalle ore 20.30 fino alle ore 24 proseguono le performance dei Buskers  (Pomposa, Via Taglio, Piazza Grande, Via Emilia e strade del centro storico).

 

Per tutta la serata diversi locali prepareranno gustosi cocktail gialli e rossi e stuzzichini in onore della serata: Caffè Concerto, Bar Molinari, Caffè dell’Orologio, Caffetteria Giusti, i locali di Piazza Pomposa, Re di Pane. Altri locali come Trattoria del Giardinetto, Taverna dei Servi, Lo Stallo del Pomodoro, Antico Naviglio, proporranno un menù a tema motori.

Tanti i negozi che cureranno personalmente allestimenti e iniziative compresi i concerti di piccole band

In piazza xx Settembre improvvisazioni  musicali di una band formata per l’occasione e composta da famosi personaggi…accompagnata da alcune auto Ferrari.

Alle ore 22.30 in Piazza Grande il taglio della grande torta gialla della famosa Pasticceria Dondi e cioccolata calda della Gelateria Pomposa per tutti.

Alle ore 24 presso il Caffè Concerto la spaghettata al sugo rosso con lambrusco ( 5€) ( parte del ricavato in beneficenza)

 

Il trenino di Modena Amore Mio direzione Museo Casa Enzo Ferrari a/r è in Piazza Roma dalle ore 16.30 fino alle ore 23 con una interruzione dalle 20.30 alle 21.30.

Alle 23.15 le auto e moto si dirigono scortate dalla Polizia Municipale all’Autodromo di Modena a Marzaglia per lo show finale.

 

 

Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti:

 

Esposizioni di auto e moto – dalle 18.00 alle 24.00

Dalle ore 18.00 si potranno ammirare nel centro storico decine di auto e moto rosse che stenderanno un manto di storia e design in Piazza Grande, Piazza Matteotti, Piazza Mazzini, largo S. Giorgio, Piazzetta delle Ova, Piazzetta Torre, Piazza Pomposa ,Via Farini, Piazza xx Settembre e altri angoli della città.

Saranno presenti, con le migliori vetture e moto, alcuni tra i più famosi Club del territorio: Scuderia Ferrari Club Modena, Scuderia Ferrari Club Modena – “Enzo Ferrari”, Ducati Modena, Circolo della Biella,  Scuderia Modena Historica, Club Motori di Modena, Historic Motorclub di Soliera, Registro Nazionale Fiat 124 Sport Spider, Motoclub 2000, S.F.C.Vignola, Fiat Coupè Passion, Le Auto nel Mondo a Maranello sempre noi, Scooter Club Modena, Registro Storico Moto Maserati.

In Piazza Grande verranno esposte le prestigiose Ferrari delle Scuderie modenesi, bellissime Fiat 124 Sport Spider e auto storiche della Scuderia Modena Historica.e del Circolo della Biella il più blasonato dei club di auto storiche.

Piazza Torre sarà la cornice ideale per l’esposizione di esemplari unici di moto a cura della Ducati Modena. Tra le altre spiccano la 1199 Panigale, nel cui progetto Ducati ha investito con soluzioni ingegneristiche innovative in ogni dettaglio, design mozzafiato, nuovo motore superquadro integrato al telaio monoscocca per esaltare la precisione di guida. Il pluricampione del mondo della casa Bolognese Tony Bayliss, dopo averla provata ad Abudabi l’ha definita “un vero missile, una moto potentissima e agguerritissima tra i cordoli della pista”.

Altra eccellenza è la Desmosedici Moto GP, con la quale Ducati grazie al pilota Casey Stoner ha vinto nel 2007 il suo primo Moto GP. Nel 2010 arriva Valentino Rossi, che con le sue capacità di analizzare le prestazioni nel dettaglio, lavora con Ducati per adattare la moto alle sue esigenze e al suo stile di guida. Nonostante i risultati non troppo soddisfacenti del 2011, nei primi test del 2012 Valentino riferisce di aver avuto un’ottima impressione e di aver trovato molti aspetti positivi.

Ducati crede molto nelle sue qualità e nelle potenzialità della moto, per questo si aspetta e gli augura una buona stagione.

Via Farini verrà impreziosita dalle auto del Club Motori di Modena. Si tratta di una mostra che apre le porte in maniera simpatica con un vecchio pulmino delle suore rosso preparato per l’occasione. Seguiranno auto come ferrari 308, Opel gt 1900, Alfa gt, Lancia Fulvia, Abarth ecc. e un pezzo unico di maggiolino anni ’50. Saranno vetture rigorosamente rosse accompagnate da un bel pezzo di storia, una MW di Giacomo Agostini. In via Farini saranno in mostra anche le Moto dell’Historic Motorclub di Soliera.

Piazzetta delle Ova e Piazza Mazzini ospiteranno le moto di Motoclub 2000.

In Piazza XX Settembre sarà presente lo Scooter Club di Modena.

Piazza Matteotti sarà il regno delle Fiat Coupé Passion.

In Piazza Pomposa si potranno ammirare le auto del club “Le Auto nel Mondo a Maranello sempre noi”.

 

Tutti all’Autodromo di Modena

Un evento nell’evento che sta suscitando l’entusiasmo di tanti appassionati è l’accordo con l’Autodromo di Modena: alle ore 23.30 le auto e moto che hanno partecipato ai diversi raduni e performance in centro storico si recheranno all’Autodromo per percorrere alcuni giri di pista illuminata per l’occasione. Al termine un brindisi analcolico tra tutti i presenti.

L’autodromo già dal pomeriggio apre le porte a chi vuole cimentarsi con la propria auto lungo il bellissimo circuito.

 

Spettacoli e performance dei migliori gruppi buskers di Ferrara- dalle 20.00 alle 24.00

A Ferrara si tiene la più grande manifestazione al mondo dedicata all’arte di strada. Gruppi spettacolo itineranti si esibiranno nelle principali strade e piazze del Centro Storico, attirando l’attenzione di grandi e piccini.

Modena Terra di Motori propone al pubblico cinque gruppi di artisti: ITA-LENTO; LE DUE E UN QUARTO; MAKKARONI BAND; MABO’ BAND; BANDITA.

Il duo romagnolo ITA-LENTO nasce nel 1992 sotto la direzione artistica del mimo francese Jean Mening. In occasione de “La Notte dei Motori” Ita-Lento presentano Carrilon, l’esibizione sicuramente più conosciuta e amata. Un romantico e dolcissimo Carrilon “vibrante di poesia” sfila per la città, mentre Mozart in persona suona il pianoforte a coda che si sposta su ruote, mostrando le eleganti evoluzioni di danza classica della ballerina in equilibrio sullo strumento.

Martina Soragna e Silvia Laniado, in arte “LE DUE E UN QUARTO”, si uniscono nel 2007.  Ispirandosi al Teatro Fisico e alla ricerca dell’armonia tra corpo del burattino e corpo dell’attore, danno vita a spettacoli estremamente originali e innovativi. “Senza Denti” è senza dubbio la loro performance di maggior successo. Grazie ad uno straordinario gioco mimico e scenico Martina e Silvia prendono le sembianze di due neonate buffe e imbronciate, che dai rispettivi passeggini sperimentano il mondo con la tipica ingenuità di un bambino.

Quattro musicisti superlativi e decisamente originali, i MAKKARONI BAND si distinguono per la loro straordinaria versatilità, grazie alla quale mescolano stili e generi musicali completamente diversi l’uno dall’altro.

Simpatici, vulcanici, incontenibili i “fantastici quattro” della MABO’ BAND.  La loro musica è un’invasione allegra e pacifica, colonizza strade e piazze con verve e allegria, trascinando il pubblico in divertentissime gag.

Le parole non riescono ad esprimere la carica e l’allegria che i BANDITA sanno trasmettere con la loro musica travolgente. Dai 9 ai 15 elementi, fiati e percussioni, sfilano in originali coreografie al ritmo dei loro pezzi jazz, dixie, funk.

 

Simulazione della partenza di un Gran Premio – ore 20.30

Tra gli altri appuntamenti, la simulazione della partenza di un Gran Premio: in via Emilia, all’altezza di Piazza Matteotti, grazie alla collaborazione del Circolo della Biella, 14 auto di grande pregio che rappresentano la storia dell’automobilismo sportivo, si faranno ammirare in una partenza che li porterà al Museo Casa Enzo Ferrari. Le auto storiche saranno precedute da due stupende Maserati Trofeo e da una Stanguellini Barchetta: alla guida Mauro Tedeschini e al suo fianco il Sindaco Pighi. Starter il Presidente dell’ACI Ing. Orlandi.

 

Gara podistica non competitiva “sull’onda gialla”– partenza ore 21.00

In programma una gara podistica non competitiva organizzata in collaborazione con Uisp e www.modenacorre.it alla quale parteciperanno centinaia di persone.

Il ritrovo sarà piazza XX Settembre alle ore 20.00 per le iscrizioni al primo “”Tributo a Enzo Ferrari””. Partenza alle ore 21.00 da Piazza Grande. Gli atleti percorreranno le vie principali del Centro Storico, sulle strade “dell’onda gialla” per dirigersi al Museo Casa Enzo Ferrari. Attraverseranno quindi il cortile interno del Museo per poi rientrare in centro storico.

 I partecipanti
indosseranno una pettorina gialla che ricorderà l’inaugurazione del Museo Casa Enzo Ferrari. Oltre alla pettorina da indossare alla partenza, al termine della manifestazione ad ogni partecipante verrà consegnato un oggetto ricordo personalizzato della manifestazione.

Le 25 Società più numerose saranno premiate con premi enogastronomici.

La quota di iscrizione è fissata al costo simbolico di 1 euro e l’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza all’ AVAP di Formigine.

 

Trenino giallo centro/Museo Casa Enzo Ferrari – dalle 17.00 alle 23.00  

Ci sarà anche un trenino giallo, in collaborazione con Modenamoremio, che condurrà dal centro storico al neonato Museo Casa Enzo Ferrari a/r.

Il trenino costerà 1 euro a persona.

Il ricavato andrà in beneficenza a favore dell’Associazione onlus modenese “Ilcestodiciliege”, che fornisce un aiuto pratico e psicologico alle donne operate al seno.

I due capolinea saranno: Piazza Roma e il parcheggio del Museo in via Soli.

 

«««««-»»»»»

 

Museo Casa Ferrari, ingresso gratuito per l’inaugurazione

Sabato 10 marzo dalle 17 alle 23.30 apertura continuata. Domenica 11 biglietti a prezzo ridotto per tutti e fino al 31 dicembre sconti per i residenti in provincia di Modena

 

Dopo l’inaugurazione mattutina riservata alle autorità, il nuovo Museo casa Enzo Ferrari di Modena aprirà gratuitamente i battenti ai visitatori dalle 17 alle 23.30 di sabato 10 marzo.

 

Per permettere alla città e a quanti giungeranno a Modena di festeggiare il “ritorno a casa” di Enzo Ferrari, Grid Modena srl in collaborazione con Fondazione Casa Natale Enzo Ferrari ha stabilito tariffe promozionali anche per domenica 11 marzo: il biglietto intero costerà 9 euro, 5 euro per i bambini da 6 a 10 anni.

 

Dall’11 marzo il Mef sarà aperto tutti i giorni ad esclusione di Natale e Capodanno, con due orari differenziati: dal primo ottobre al 30 aprile dalle 9.30 alle 18 e dal primo maggio al 30 settembre dalle 9.30 alle 19. I biglietti d’ingresso per l’anno 2012 costeranno 13 euro l’intero e 11 euro il ridotto per under 26 e over 65 ed enti convenzionati, mentre costerà 9 euro il ridotto per bambini da 6 ai 10 anni, accompagnatori di disabili, militari e famiglie con figli paganti.

 

L’ingresso è sempre gratuito per disabili e bambini sotto i 6 anni di età.

 

Per far conoscere ai modenesi il nuovo Museo sono state riservate loro ulteriori tariffe promozionali. Dietro presentazione di documento d’identità, i residenti nella provincia di Modena potranno acquistare i ticket d’ingresso a 9,00 euro (interi) e  5,00 euro (bambini 6-10 anni) fino al 31 marzo, mentre dal primo aprile fino al 31 dicembre i conterranei del Drake pagheranno l’intero solo 11 euro e i bambini da 6 a 10 anni 7 euro.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della