Monumento all’aceto balsamico tradizionale di Modena

Condividi su i tuoi canali:

None

27 opere d’arte in gara da tutta Italia

 

Ben 27 artisti da tutta Italia hanno risposto al bando, presentando le loro proposte per realizzare un’opera d’arte dedicata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

L’opera verrà collocata al centro della rotatoria alle porte di Spilamberto.

Successo anche per la raccolta dei campioni in vista del Palio di S. Giovanni: oltre 1.300 le bottigliette in gara

27 idee per un monumento all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Si è chiuso giovedì il termine per la presentazione dei progetti e già nei prossimi giorni un’apposita commissione si metterà al lavoro per selezionare le 10 proposte migliori. I progetti sono arrivati da tutta Italia: da Roma, Venezia, Napoli, Asti, Lucca, Forlì, Bologna, Bari e naturalmente non mancano proposte modenesi, a testimonianza del grande interesse che questo prodotto d’eccellenza suscita sull’intero territorio nazionale.

 

Il bando di gara, che ha ottenuto il patrocinio Ministero del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia e della Camera di Commercio di Modena, mette a disposizione del primo classificato 36 mila euro per realizzare un’opera d’arte dedicata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena che verrà collocata al centro della rotatoria più importante di Spilamberto, patria di un prodotto unico al mondo, posta all’incrocio tra due grandi strade provinciali: via Vignolese (SP 623) e via per Castelnuovo (SP 16).

La giuria che sceglierà il vincitore coinvolge, oltre agli esperti, anche i cittadini: le dieci proposte più significative verranno esposte presso il Museo del Balsamico Tradizionale a Spilamberto e venerdì 24 giugno, proprio il giorno di San Giovanni, patrono della città, dalle 10.00 alle 20.00 tutti gli abitanti maggiorenni di Spilamberto e i soci della Consorteria del Balsamico Tradizionale potranno esprimere il loro parere, votando l’opera che preferiscono: il loro voto varrà come quello di un membro della giuria. Il vincitore verrà proclamato in occasione del Palio, domenica 26 giugno.

Sempre in vista del Palio, ha avuto un grande successo anche la raccolta dei campioni di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena di produzione familiare: quest’anno sono ben 1.303 a contendersi l’ambito premio. Da oltre un mese i Maestri Assaggiatori della Consorteria, con l’aiuto degli Assaggiatori e degli Allievi, sono al lavoro per valutare gli standard visivi, olfattivi e gustativi dei prodotti. Solo domenica 26 giugno a si saprà il nome del migliore e degli altri 11 finalisti.

 

 

Ufficio Stampa

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

INTERROGAZIONE

Oggetto: Controlli sulla residenzialità negli alloggi pubblici. Chiarezza sul caso del titolare di alloggio pubblico e privato che vive all’estero e subaffitta  Premesso che: –

LA FÉRA DAL BÈLI DANN

Con la “Féra dal Bèli Dann” proseguirà sabato 8 e domenica 9 ottobre, l’edizione 2022 delle Fiere d’Ottobre di Sassuolo con un ricco calendario di