Modenesi Piagnoni

Condividi su i tuoi canali:

None

Veramente interessanti i commenti  di alcuni cittadini apparsi ,ieri 03.01.2005,sulle pagine del Resto del Carlino e che il quotidiano ha titolato:Una città più umana.

Sinteticamente l’insieme delle varie interviste riepilogavano cio’ che i Modenesi  si aspettano dall’amministrazione.

Quasi un piccolo e conciso programma elettorale che rispecchiava le promesse sfornate nel corso delle elezioni amministrative del Giugno 2004. I temi sempre gli stessi:un centro storico più pimpante,interventi sui prezzi, sicurezza e clandestini, parcheggi e viabilità, ambiente e maggior ascolto delle voci
dei cittadini.         

Esattamente ciò che Pighi e la maggioranza avevano promesso ma che poi,susseguentemente e sino ad ora,non ci hanno ancora dato occasione di toccare con mano.

Poco, molto poco, è stato fatto se non portare avanti progetti realizzatisi dopo decenni di ritardi cronici e lunghe partite a ping pong fra amministratori della città ed associazioni.

Questa è una dimostrazione di quanto siano attenti i Modenesi a tutto ciò che effettivamente servirebbe per riportare la città a quei maggiori livelli di vivibilità che si sono mano a mano persi nel corso degli anni passati.

Ora la solita solfa come risposta: «Abbiamo operato tagli in quanto dobbiamo scegliere se andare di quà o di là».
Giusto, ma perchè sempre di là e non un poco anche di quà? Mi sembra comunque un dialogo tra sordi.
I Modenesi si rendono conto che questa città deve assolutamente migliorare e non mancano di evidenziarlo pubblicamente.

Gli amministratori dicono di ascoltare ma poi vanno per la loro strada sicuri e tronfi per gli indiscutibili ottimi risultati elettorali.Che strano !?

Secondo i risultati delle passate elezioni almeno cinque delle nove persone intervistate avrebbero dovuto fare un plauso all’attuale amministrazione. Non vedo nessun consenso in tal senso.

Allora i Modenesi sono veramente dei piagnoni e nulla più. Pronti a scannarsi per gli interessi dell’orticello sotto casa ma completamente indifferenti ai problemi di tutta la comunità.Piagnoni che scagliano sassi ma poi ritraggono la mano ?

Puo’ darsi.

Speriamo che si ricredano per la prossima tornata elettorale cominciando da quei 5 su 9 che hanno votato per quel programma elettorale che desideravano ma che non stanno avendo.

Speriamo che riescano a smettere di inalare quel cloroformio amministrativo che li ha resi, un attimo, ubriachi di promesse.

Speriamo comincino a comprendere cosa significhi dare alternanza politica al buon governo della città. Sarebbe ora di cominciare a provarci.

Possibile che chi governa in città sia comunque e sempre il meglio del meglio mentre invece chi si batte contro un muro di gomma sia comunque e sempre un incapace?

   

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Car* amic*,

ogni anno a Natale il Presidio vi dà la possibilità di fare un regalo che contiene il frutto del riscatto e della speranza: le nostre