Modenafiere: meno peso agli enti locali e piu’ spazio agli imprenditori

Condividi su i tuoi canali:

None

Qualora dovesse essere confermata dall’assemblea dei soci, esprimiamo sin d’ora condivisione per la scelta di Alfonso Panzani tra i candidati alla futura guida del consiglio di amministrazione di ModenaFiere, la cui innegabile e comprovata esperienza operativa in campo economico ne fa la persona adatta a questo ruolo, anche alla luce dell’attuale contesto economico-finanziario in cui verrà chiamato ad operare il nuovo organo amministrativo della società.

Auspichiamo, quindi, che questa scelta sia l’inizio di un percorso di vera e propria privatizzazione di ModenaFiere, la cui gestione non può non lasciarsi nelle mani di imprenditori qualificati che meglio di altri possono rispondere alle strettissime logiche economiche di oggi. Questo sarà un passaggio fondamentale che la politica e gli enti locali non devono frenare, magari considerandolo come una sconfitta, ma, al contrario dovranno favorirlo con ogni mezzo, ivi inclusa l’alienazione delle quote di partecipazione societaria oggi detenute.

Provincia e Comune di Modena, anziché continuare ad essere coinvolti in iniziative imprenditoriali che oggi non riuscirebbero più a finanziare, dimostrino responsabilmente di saper assecondare le attuali esigenze del soggetto chiamato a gestire il nostro quartiere fieristico, centro importante e insostituibile per le nostre imprese, vendendo le proprie quote e ricavando risorse da investire in altri settori strategici.

 

Consigliere Provinciale UDC                               

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La prudenza non è mai troppa

Ritenute espressioni della saggezza popolare, i proverbi contengono una lezioncina morale o danno  consigli e come tali si accettano ; certo a volte sono insopportabili

Accogliere e inserire si può

È arrivato alle cronache il caso di Dino Baraggioli, titolare dell’Artplast di Robbio, nel Pavese, con 90 dipendenti, che – come racconta l’Agi- aveva grosse

Biden o Trump? Le ricadute per l’Europa

Al di là dell’oceano, nella capitale dell’impero, con le elezioni di novembre,  l’inquilino della casa Bianca potrebbe cambiare, ossia il presidente. Quello che ha il potere