MODENA, PARCO NOVI SAD Il mercato tradizionale del lunedì si svolge regolarmente

Condividi su i tuoi canali:

None

MODENA, PARCO NOVI SAD
Il mercato tradizionale del lunedì si svolge regolarmente
Si terrà nella fascia oraria consueta, dalle 7 alle 14
 

Il prossimo 9 marzo il tradizionale mercato del lunedì si terrà regolarmente; come di consueto  l’anello del Parco Novi Sad di Modena si trasformerà quindi in un centro commerciale all’aria aperta. A due passi dalla Ghirlandina, dalle 7 alle 14, gli ambulanti del Consorzio il Mercato allestiranno i propri banchi e saranno pronti ad accogliere i clienti mettendo, naturalmente, in atto le azioni utili per tutelare la salute dei clienti. A non cambiare, nemmeno questo lunedì, saranno la simpatia umana di chi opera al mercato, la convenienza e la qualità della merce proposta.

 

“È un momento complesso, tutti noi dobbiamo rispettare le regole a tutela della salute della comunità ed anche gli ambulanti fanno la loro parte, auspichiamo però al tempo stesso che la vita non si blocchi perché questo rischia di mettere in ginocchio intere parti del sistema economico” sottolinea Guido Sirri, presidente del Consorzio Il Mercato.

 

È opportuno rammentare che l’evento del 9 marzo si terrà regolarmente perché non rientra tra le attività coinvolte nelle disposizioni restrittive contenute nel recente Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM).

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni: Nevent S.r.l. 059 29.29.413, Antonio Pignatiello 347 5538247

 
________________
Antonio Pignatiello
pignatiello.a@gmail.com
347 5538247

 

Mail priva di virus. www.avast.com

 


 

ConsorzioIlMercato 7.JPG (540 KB)
 

Download

GuidoSirri.JPG (267 KB)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per