Modena, operazione su automezzi con targa straniera

Condividi su i tuoi canali:

None

MUNICIPALE, CONTROLLATI 43 AUTOTRENI, 22 ERANO IRREGOLARI

Modena, operazione chiesta dai ministeri su automezzi con targa straniera. Fermati due conducenti iraniani al volante da 18 ore. Bloccato un autista moldavo ubriaco

Quarantatre automezzi controllati, 22 dei quali sono risultati irregolari. Due conducenti fermati per essere stati alla guida dei rispettivi mezzi pesanti da 18 ore consecutivamente. Sequestrato un automezzo che senza le necessarie licenze veniva utilizzato per rifornire di generi alimentari alcuni negozi a Modena. Individuato anche un autotrasportatore che, alle 7 del mattino, è risultato ubriaco. Questi alcuni dei dati del servizio svolto la scorsa settimana da pattuglie della Polizia municipale di Modena su automezzi pesanti adibiti al trasporto merci, con targa straniera. Si tratta di controlli specifici richiesti agli organi di polizia stradale dai ministeri dell’Interno e dei Trasporti.

Complessivamente sono stati 43 i veicoli sottoposti ad accertamento di cui 22, appunto, non rispettavano le norme del Codice della strada. Due conducenti iraniani, dipendenti di impresa di trasporto del loro Paese, grazie all’analisi del cronotachigrafo di bordo sono risultati alla guida dei loro mezzi da 18 ore, senza effettuare nessuna pausa. I veicoli sono stati tenuti fermi dagli agenti della Municipale che hanno costretto i due conducenti a rispettare una pausa prima di riprendere il viaggio verso Ancona, con destinazione Turchia e Iran. Per questa violazione al Codice della strada ogni conducente ha dovuto pagare una sanzione di 400 euro.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ad onta dell’art. 21

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”  Diciamo quasi  tutti…dato che  una

La corona di Maria Beatrice d’Este

Nel corso di una solenne cerimonia, la presentazione all’all’ambasciatore di Polonia della corona di Mary of Modena, moglie di re Giacomo II, ultima regina cattolica