MODENA MENO RICCA E PIU’ DISPERATA: LA CLASSIFICA DI ITALIA OGGI E’ ALLARMANTE

Condividi su i tuoi canali:

None
 
Andrea Galli, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, commenta i dati di Italia Oggi particolarmente negativi su Ambiente e furti in abitazione
 
“”Il dato più vistoso è il terz’ultimo posto nella classifica dei furti in abitazione con 631 colpi ogni 100mila abitanti e con ben 31 posizioni perse in un anno, ma ad allarmare è il peggioramento generale sul fronte della criminalità con 4 posizioni perse rispetto al 2017 e il drammatico balzo indietro per quanto riguarda la qualità ambientale dove sono state perse per 62 posizioni. I dati di Italia Oggi restituiscono una fotografia di una Modena disperata con il numero di suicidi in aumento e il peggioramento della disoccupazione giovanile. Restano positivi i dati riferiti al tenore di vita, pensioni e depositi bancari, frutto di una ricchezza ereditata e purtroppo sempre meno implementata””. Così il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli. “”Purtroppo a Modena il declino dopo anni di amministrazione monocolore di centrosinistra appare in tutta la sua crudezza – continua Galli -. Dal punto di vista ambientale non è stato fatto nulla per arginare la situazione relativa al peggioramento della qualità dell’aria: nessun vero incentivo all’uso del trasporto pubblico e nessuna politica di minor utilizzo dell’incenerire Hera. Stesso dicasi dal punto di vista della sicurezza con un numero crescente di furti e di scippi. L’unica soluzione possibile è cambiare la guida della città per consentire con un governo di centrodestra di liberare energie nuove e riconsegnare ai Modenesi la città che meritano””.
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria