Modena Città del Belcanto a Budapest

Condividi su i tuoi canali:

None

MODENA CITTA’ DEL BELCANTO IN MISSIONE A BUDAPEST

Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale, e Giuseppe Fausto Modugno, direttore dell’Istituto Vecchi

Tonelli, hanno presentato il progetto nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale ungherese

 

 

Modena Città del Belcanto in missione a Budapest. Ieri pomeriggio, Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale, e Giuseppe Fausto Modugno, direttore dell’Istituto Vecchi Tonelli, hanno presentato il progetto nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale ungherese. Sisillo e Modugno hanno illustrato l’attività di formazione e produzione musicale delle due istituzioni culturali modenesi.  Hanno inoltre sottolineato l’importanza del belcanto nella tradizione culturale modenese e le possibilità di accoglienza per gli appassionati di musica e di opera lirica nella nostra città.

 

E’ seguito un concerto lirico vocale tenuto da tre musicisti formatisi a Modena: Raffaele Feo, Marily Santoro e Francesca Pivetta. In programma una selezione di celebri arie da camera e d’opera di matrice romantica, da Tosti, Verdi, Donizetti, Puccini, Bellini e Mascagni. La delegazione modenese ha accolto l’invito dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest nell’ambito della promozione culturale all’estero della Regione Emilia-Romagna.

 

Il progetto Modena Città del Belcanto è promosso da Fondazione di ModenaComune di Modena, Fondazione Teatro Comunale e Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi – Tonelli” ed è nato sulla scorta di una prima esperienza-pilota realizzata nel 2004 con il corso di perfezionamento in canto lirico che aveva come docenti Luciano Pavarotti, Mirella Freni, Raina Kabaivanska e Leone Magiera.

 

Il Corso di alta formazione per cantanti lirici promosso dal Teatro Comunale di Modena, nato nel 2016 attorno alla figura di Mirella Freni, si è affermato a livello internazionale e affianca alla formazione in aula l’esperienza in palcoscenico. Fra i docenti, nomi illustri della lirica mondiale quali Leone Magiera, Mariella Devia, Barbara Frittoli, Chris Merritt e Michele Pertusi.

 

La Masterclass annuale in “Tecnica vocale ed interpretazione del repertorio” diretta da Raina Kabaivanska si svolge presso l’Istituto Vecchi-Tonelli di Modena. Durante la Masterclass si tengono in città numerosi appuntamenti di presentazione degli allievi con concerti e lezioni aperte al pubblico. Nel corso dei 15 anni di attività, la Masterclass ha laureato cantanti che sono oggi tra i principali e più acclamati interpreti del panorama operistico internazionale.

 

Nella foto, da sinistra: Giuseppe Fausto Modugno, Raffaele Feo, Francesca Pivetta, Aldo Sisillo, Lilla Grega, Csillag Odor, Marily Santoro e Gabriele La Posta, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Budapest.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Car* amic*,

ogni anno a Natale il Presidio vi dà la possibilità di fare un regalo che contiene il frutto del riscatto e della speranza: le nostre