Modena Capitale partner di Telestudio

Condividi su i tuoi canali:

Gianpiero Samorì, il nome più noto del board di questo gruppo finanziario, fa un passo verso la comunicazione. Una novità che potrebbe creare nuove opportunità di discussione, di dibattito, a fronte di una nuova voce che si affaccia sul panorama dei mass media locali.

Una notizia da poco spazio, poche righe e neanche su tutti i giornali. In realtà una notizia importante.  Modena Capitale entra nel mondo dei Mass Media:

 

Cosa succede?

 

“Abbiamo trovato nella famiglia Saltarin un partner perfetto e competente tecnicamente per questo passo.”

 

Ci ha risposto Gianpiero Samorì, contattato da noi telefonicamente, dopo aver letto con curiosità i comunicati di questo ingresso in Telestudio,

Perché ha scelto questo momento?

 

“Vogliamo creare una voce diversa in regione: un canale di comunicazione per l’area moderata, con l’ambizione di alzare il profilo del dibattito politico, che ultimamente è stato un po’ troppo ridotto al puro aspetto amministrativo.

Vogliamo tornare ad un giornalismo un po’ passato di moda, ovvero al giornalismo d’inchiesta e di approfondimento. Per intenderci, lo stile di Libero, graffiante, duro, ma anche quello del Foglio, riflessivo. Una via di mezzo fra i due.”

 

E’ un’altra mossa importante dopo quella che ha movimentato lo scorso inverno, col tentativo di scalata alla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, fallita, ma solo dopo un affollato e movimentato consiglio d’amministrazione dove i soci votanti sono stati 3 o 4 volte il numero che solitamente si presenta a questi appuntamenti.

Allora ci fu una forte campagna di stampa con accuse reciproche fra i vertici di BPER e Modena Capitale. In particolare la stampa e i media in generale si soffermarono sulla figura di Gianpiero Samorì, personalità in vista della nostra città, e fu detto un po’ di tutto…

A noi di Bice è sorto il dubbio che questa iniziativa arrivi proprio da lì, da quella discussione a distanza a colpi di articoli di giornale:

 

“Sicuramente avere una voce che possa parlare e rispondere alle accuse è importante. Ma non è un’iniziativa mirata a questo. Nessuno investe tempo e soprattutto denaro solo per poter parlare male di chi non gli piace. E’ un investimento che rientra nel piano delle azioni economiche previste per quest’anno.”

 

Questa rimarrà un’iniziativa isolata o pensa ad un progetto un po’ più vasto:

 

“Pensiamo a più iniziative, dalla televisione, su tre fronti, digitale terrestre, analogico e digitale satellitare, alla carta stampata, dove abbiamo in serbo un progetto importante per il prossimo anno, a gennaio. Vorremmo raggiungere molte persone, che attingono a diversi canali d’informazione, ma che si collocano nella stessa area d’opinione. Pensiamo ad un network di mass media”

 

E la politica? Entrerà in politica Gianpiero Samorì?

 

  “No, lo nego per l’ennesima volta: non intendo assumere ruoli politici. “

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...