Mirella Freni, lunedì in Requiem di Verdi per ricordarla

Condividi su i tuoi canali:

None

 

L’evento precedentemente in programma per mercoledì 9 febbraio e annullato a causa di una lieve scossa di terremoto sarà recuperato lunedì 14 febbraio. Validi i biglietti già distribuiti, la serata anche in diretta su TRC

 

Si terrà già lunedì 14 febbraio alle ore 21 al Teatro Comunale Pavarotti-Freni l’esecuzione della Messa da Requiem per soli, coro e orchestra di Giuseppe Verdi dedicata a Mirella Freni sospesa lo scorso 9 febbraio a pochi minuti dall’inizio a causa di una lieve scossa di terremoto. Sarà recuperata anche la diretta dall’emittente televisiva TRC che trasmetterà il concerto come da programma (canale 11 del digitale terrestre in Emilia-Romagna).

 

Confermato per intero il cartellone artistico, con Aldo Sisillo alla guida dell’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini, del Coro del Teatro Municipale di Piacenza e del Coro Lirico di Modena preparati da Corrado Casati e i solisti Maija Kovalevska, Annalisa Stroppa, Matteo Desole e Riccardo Zanellato. 

 

Restano validi i biglietti ritirati per il giorno 9. Chi avesse smarrito il biglietto, potrà ritirarlo alla biglietteria del Teatro di Corso Canalgrande 85 venerdì, sabato, domenica e lunedì stesso fino a 30 minuti prima dello spettacolo. Al pubblico che intende rinunciare al biglietto ritirato per il giorno 9 si raccomanda di avvertire quanto prima il Teatro via telefono 059 2033010 (lunedì e venerdì 10.30-13.30), via e mail biglietteria@teatrocomunalemodena.it o recandosi allo sportello, per dare la possibilità di liberare il posto a disposizione dei nuovi interessati. Si ricorda che i biglietti sono gratuiti. La biglietteria sarà aperta con i seguenti orari: venerdì 16-19; sabato 10-14 e 16-19, domenica 11-13 e 15-18.30, lunedì 10-14 e dalle ore 16.  

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per

Una mossa tempestiva e anche simbolica

Giorgia Meloni è in Algeria per la sua prima visita di stato. E’ incentrata sull’energia nell’ottica del Piano Mattei, finalizzato a fare dell’Italia l’hub energetico del