MIRANDOLA APPUNTAMENTI DI GIOVEDI’ 14 NOVEMBRE E DEL FINE SETTIMANA 15-16-17 NOVEMBRE 2019

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

MIRANDOLA, GIOVEDI’ 14 NOVEMBRE AUDITORIUM MONTALCINI “L’ALA FERITA DELL’ANGELO E ALTRI RACCONTI DI GIORGIO SCERBANENCO”. INCONTRO APERTO A TUTTI

 

Cercare di tenere alta l’attenzione, sensibilizzare capire anche attraverso la lettura. Ecco allora che il Comune di Mirandola insieme all’Associazione “Donne in Centro “e l’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Pico Luosi”, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne organizza per domani giovedì 14 novembre un momento di riflessione aperto a studenti e a tutta la cittadinanza con “L’ala ferita dell’angelo e altri racconti di Giorgio Scerbanenco – Shéhérazade da Le mille e una notte”. Con voce narrante di Simone Maretti ed al pianoforte Alessandro Pivetti, l’incontro si terrà all’Auditorium Montalcini (via 29 Maggio – Mirandola), dalle ore 9,45 alle ore 11.30.

 

MIRANDOLA, GIOVEDI’ 14 NOVEMBRE, “LA PALMA DELLA MANO DATTERI NON FA…” LABORATORIO PER I Più PICCOLI DEDICATO A GIANNI RODARI

 

“La palma della mano i datteri non fa… Illustrare mani e piedi rigogliosi con fantastica a volontà”. Questo il titolo del laboratorio dedicato a Gianni Rodari nel centenario della nascita, e rivolto ai bambini ed alle bambine dai 6 ai 10 anni.

 

Con la partecipazione di Vittoria Facchini (premio Andersen 2006 come miglior illustratrice dell’anno), il laboratorio partirà dalle parole di un testo di Rodari per poi dipingere e disegnare con pennelli e colori un albero partendo dal palmo della loro mano.

 

L’iniziativa si terrà domani, giovedì 14 novembre, a partire dalle ore 16:30 presso la Biblioteca “E. Garin” (via 29 Maggio – Mirandola). Info e prenotazioni – obbligatorie per i partecipanti – tel. 0535 29783/29778.

 

MIRANDOLA, VENERDI’ 15 NOVEMBRE INCONTRO PRESSO IL CENTRO PER LE FAMIGLIE PER AVVICINARE I BIMBI AL MONDO DELLA LETTURA

 

Vengono definiti “”nati per leggere”” ma i bambini piccoli ancora non sanno leggere e il loro cammino verso la lettura procede a piccoli passi. Questo cammino deve essere sostenuto da adulti, soprattutto genitori ed educatori, che attraverso gesti d’amore e di lettura condivisa, facciano scoprire ai piccoli quale grande piacere e ricchezza si nasconde dentro ai libri.

 

Per avvicinare i bambini al mondo della lettura occorre conoscere quali sono i libri adatti alle esigenze dei pre-lettori. In questo incontro esaminiamo la produzione editoriale per la fascia 0-6, tra libri matematici, libri-gioco, e grandi storie contenute in meravigliosi albi illustrati.

 

A cura di Cristina Busani, (Equilibri) e con l’intervento di Ketti Bellotto, coordinatrice pedagogica l’incontro si terrà venerdì 15 novembre ore 18.00 presso il Centro per le famiglie viale Italia 64, Mirandola. Per info e iscrizioni centroperlefamiglie@unioneareanord.mo.it, tel. 0535/29677.

 

MIRANDOLA SABATO 16 NOVEMBRE, PRESSO LA SCUOLA F. MONTANARI INCONTRO SULLA FIGURA DEL DOTT. MARIO MERIGHI

 

L’Università della libera età “Bruno Andreolli” di Mirandola, in vista del cinquantesimo dalla morte del dottor Mario Merighi, sabato 16 novembre alle ore 16.00 presso la Scuola F. Montanari focalizzerà l’attenzione sulla figura dell’illustre cittadino mirandolese, insieme al presidente del Circolo Medico Mario Merighi, Dott. Nunzio Borelli ed al Prof. Franco Verri autore dell’opera “Merighi un medico fra la gente”.

 

Figura straordinaria e fondamentale quella di Mario Merighi, per la società civile mirandolese. Con il referendum del 2 giugno 1946 i Mirandolesi furono chiamati ad eleggere i rappresentanti nell’Assemblea Costituente; Mirandola espresse come deputato alla Costituente il dottor Mario Merighi, presidente dell’ospedale Santa Maria Bianca ed esponente di spicco dell’antifascismo.

Merighi  (Viterbo 9 settembre 1876 – Mirandola 11 aprile 1970) si laureò in medicina e chirurgia   a 23 anni presso l’Università di Modena.

Fu capitano medico durante la 1 guerra mondiale e per questo fu insignito della Croce al merito di guerra. A Mirandola fu medico condotto e poi ospedaliero e tisiologo di fama nazionale.

Si interessò di bonifica idraulica con l’obiettivo di migliorare anche in questo modo la salute dei Mirandolesi. Come direttore dell’Ospedale Santa Maria Bianca si adoperò per curare e poi organizzare la fuga dei partigiani feriti. Per questo fu inviso al regime fascista che non gli risparmiò agguati e botte di intimidazione.

 

Fondò varie associazioni e cooperative per risollevare le condizioni dei contadini e degli operai, amatissimo dalla cittadinanza per la sua conoscenza medica che dispensava a tutti indistintamente e per la sua umanità.  Fu Presidente della Cassa di Risparmio di Mirandola ed anche in questo ruolo espresse la sua visione di giustizia e solidarietà.

 

Socialista fin da quando era giovane studente, Merighi è stato una delle figure politiche più significative della recente storia di Mirandola e non solo. In sede di Assemblea Costituente diede il suo contributo proponendo un articolo (32) in cui viene espresso “…la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e come generale interesse della collettività. A tale diritto corrisponde, nell’individuo stesso, il dovere di tutelare la propria sanità fisica anche nel rispetto della stessa collettività.” Fu decisivo nella formulazione dell’articolo 38 affrontando i temi dell’assistenza, della prevenzione, della previdenza, dell’inserimento nell’ambito lavorativo delle persone con disabilità e della tutela degli inabili a causa del lavoro.

 

A ricordo della sua attività parlamentare è dedicata la piazza principale: Piazza della Costituente.

 

MIRANDOLA, 16-17 NOVEMBRE TRADIZIONALE FIERA MERCATO DI FRANCIA CORTA INAUGURAZIONE SABATO CON INCORONAZIONE DELLA PRICIPESSA. DOMENICA 17 NOVEMBRE SPROLOQUIO DI SANDRONE E FAMIGLIA PAVIRONICA

 

È una fiera le cui origini affondano nel lontano nel tempo. Ma che come allora, non manca di attrarre mirandolesi e non perché in grado di rinnovarsi pur restando fedele alla tradizione. In cui non mancano le specialità culinarie oltre alle visite di “Parenti illustri” fin da Modena, come Sandrone e la famiglia Pavironica, con uno sproloquio dedicato. E’ la fiera mercato del Principato di Francia Corta, che come di consueto fa tappa nel novembre mirandolese, col suo carico di allegria.

 

Il taglio del nastro alla presenza del sindaco d
i Mirandola Alberto Greco è prevista sabato 16 novembre alle ore 15.30, ma stand con specialità tipiche – maccheroni al pettine, polenta con ragù, “zampone dei Pico” (marchio registrato), stracotto con polenta e gnocco fritto – saranno aperti dalle ore 13.00, come il luna park con annessi divertimenti dalle 14.30 presso il piazzale autocorriere. Sempre alle 14.30 verrà aperto il mercato straordinario degli ambulanti con oltre 200 espositori provenienti da tutta Italia. All’inaugurazione seguirà lo spettacolo delle Majorettes “Blue Stars” di San Felice sul Panaro, mentre alle 16.30 verrà presentata ed incornata la nuova Principessa di Francia Corta. Verso sera alle ore 18,30, i Principi offriranno la cena al popolo affamato a base di “fasulada, pulenta imbrucada, e ven brulè”.

 

Domenica 17 novembre, gli ambulanti riapriranno i banchi del mercato straordinario già alle ore 8.00 del mattino, mentre alle ore 9.00 è prevista la partenza – nei pressi del piazzale dell’autocorriere – della corsa Podistica non competitiva “34° Trofeo Francia Corta” in collaborazione con il Gruppo Podisti Mirandolesi. Tre i percorsi. Il primo di km 2,200, il secondo di km 7,150 e il terzo di km 10,800. La manifestazione ludico motoria è aperta a tutti.

 

 A partire dal mezzogiorno funzionerà lo stand gastronomico del Principato. Pomeriggio di spettacoli, col Corpo Bandistico e Majorettes di Lavagno, alle 15.30 un’ora dopo, alle ore 16,30, al palco dei proclami in Piazza Costituente, saluto di Mirandolina, sproloquio di Sandrone e della famiglia Pavironica e discorso del Principe di Francia Corta.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire