Miracolo a Milano ( e a Roma, pure…)

Condividi su i tuoi canali:

Di una cosa, almeno personalmente, sono lieta: con la fine del processo ""Ruby"" (almeno fino al ricorso in Cassazione,  eventuale, della Procura)  si parlerà di cose più gravi delle serate con sculettanti giovinette, dotate di stomaci forti e menti deboli.

 


Che sia  un miracolo politico, o un miracolo religioso, miracolo operato dal “”Nazareno… o dal “”Nazareno””…  la “”resurrezione””  politica di Berlusconi  si è verificata. Pertanto, aspettiamoci le esibizioni più invereconde…dei suoi  acritici sostenitori e quelle, ancor più invereconde, di quelli che lo avevano “”mollato”” e che ora faranno a gara per cercare di riconquistarne i favori.  La politica, soprattutto da noi, è questo.  Ho,tuttavia, un paio di perplessità… non sulla sentenza, quanto sulle conseguenze della stessa…Non vedo il nesso,ad esempio, fra l’assoluzione e le riforme attese dal Paese, nè lo vedo con il giubilante proposito di ricandidarsi, espresso da Berlusconi… come se questa assoluzione avesse immerso nella candeggina più potente  fedine penali e coscienze…Giova ricordare, anche se nell’entusiasmo e nel tripudio generale qualcuno l’ha scordato, che ci sono  tre gradi di giudizio (già, proprio quei tre gradi invocati quando le sentenze di priomo grado e d’Appello sono sfavorevoli)  e che, soprattutto, questa sentenza non ha cancellato  magicamente tutti gli altri processi in svolgimento.  

Di una cosa, almeno personalmente, sono lieta: con la fine (almeno fino al ricorso in Cassazione,eventuale, della Procura) non si parlerà più di sculettanti giovinette, con stomaci forti e menti deboli, le varie Ruby, Nicole,  Marysthell, e vattelappesca tutte le “”olgettine … Giovinette  disposte per denaro a trovare attraente e irresistibile lo stesso individuo che, quando credono di non essere ascoltate, disprezzano,  irridono  e insultano, con la ferocia della giovinezza, contrapposta alle sue velleitarie  flaccide carni. Forse, finalmente, si parlerà di cose serie, più gravi dei vizietti di un “”vecchio mal vissuto”” come molti definiscono l’ex Premier. Anche se un certo disagio mi rimane… su chi, Presidente del Consiglio, ha l’agenda infarcita di nomi di faccendieri, lenoni, mafiosi,spacciatori. Di fronte a queste frequentazioni… le disinvolte giovinette di cui sopra  spiccano per probità e valore.

Resto dell’idea che  i personaggi pubblici debbano, più di qualsiasi altro cittadino, onorare l’articolo 54 della Costituzione, della quale tutti, più o meno degnamente, ci riempiamo la bocca.

Articolo 54

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire