MIGLIAIA DI TELEFONATE IN CGIL A MODENA

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

 

In questi giorni, sono letteralmente presi d’assalto i centralini delle Camere del lavoro della provincia di Modena. Nelle prime due settimane dopo l’apertura del lockdown, dal 18 maggio al 1° giugno, sono infatti arrivate 100.000 telefonate nelle varie Camere del Lavoro della provincia, dirette anche a Caaf, Federconsumatori e Sunia.

Ancora oggi si registrano circa 10.000 chiamate al giorno, e nonostante l’impegno di tutti gli operatori disponibili, non è materialmente possibile rispondere a tutti.

Questo intenso flusso di chiamate è, da un lato, frutto dell’accesso nelle sedi della Cgil solo su appuntamento, modalità necessaria per garantire la sicurezza degli utenti e degli operatori, ma denota soprattutto il grande bisogno dei servizi di tutela e assistenza sulle materie più diverse, pensioni, sanatoria immigrati, servizi fiscali, compilazione Isee, dichiarazione dei redditi, vertenze legali, bonus, affitti, risposte ai consumatori, ecc… che la Cgil di Modena è sempre riuscita a garantire ad un altissimo numero di persone.

 

La Cgil è senza dubbio un punto di riferimento importante per i modenesi nelle loro esigenze e rispetto ai bisogni di tutela individuale e collettiva, enormemente aumentati per effetto della crisi sanitaria legata al coronavirus, assicurando tutti quei servizi che oggi il solo sistema pubblico non riesce a garantire.

 

Per tutti coloro che al primo tentativo non riescono ad avere risposta, consigliamo di  riprovare, anche in orari diversi, ed in particolare al pomeriggio dove l’afflusso di telefonate è leggermente minore, e di telefonare più avanti per esigenze differibili e non urgenti. 

Sono comunque possibili anche altre forme di comunicazione, quali ad esempio gli indirizzi di posta elettronica reperibili sul sito www.cgilmodena.it dove si trovano tutti i numeri telefonici di riferimento. La Cgil sta facendo quanto possibile per garantire risposte a tutti, lavoratori, pensionati e cittadini.

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ad onta dell’art. 21

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”  Diciamo quasi  tutti…dato che  una

La corona di Maria Beatrice d’Este

Nel corso di una solenne cerimonia, la presentazione all’all’ambasciatore di Polonia della corona di Mary of Modena, moglie di re Giacomo II, ultima regina cattolica