Mi e’ sorto un dubbio

Condividi su i tuoi canali:

None

Ho assistito nella sala del Consiglio Comunale alla presentazione del nuovo piano della sosta. Premetto che la totalità del progetto,è per così dire,appetibile per quanta è la fame in città in termini di aree di sosta e parcheggi. Personalmente lo trovo logico ed assennato. Non entro assolutamente nel merito  della intera realizzazione del progetto. Si prenderanno forse anche decisioni impopolari che ,comunque, potrebbero rivelarsi la chiave di volta di quel corposo pogetto che ,detto in termini goliardici,ci aspettiamo tutti dal tempo del Duca Passerino. Rileggendomi, però, ciò che ci è stato presentato dall’Assessore Sitta mi è sorto un dubbio. Dubbio che mi piacerebbe potreste approfondire o che semplicemente ricevesse una risposta tramite le pagine del giornale. Una mia perplessità si è incentrata sull’occhio elettronico di Sirio.
Quella specifica forma di controllo che servirà a regolare il corretto accesso degli autoveicoli nella futura zona allargata allo ZTL Ovvio: nessun problema per i virtuosi e cartellino rosso per i furbetti del “”macchinino””. Credo si provvederà ad inserire i dati dei possessori dei permessi in un “”data base”” che in tempo reale sanzionerà i “”Portoghesi”” della situazione. Ora svelo il mio dubbio. In famiglia abbiamo un disabile motorio che possiede un regolare permesso di accesso rilasciato dalle autorità. Su questo permesso non è prevista la targa di uno specifico autoveicolo ed è possibile utilizzarlo su diversi automezzi a seconda delle personali esigenze e spostamenti. Regola numero uno da seguire: che il disabile sia effettivamente a bordo. Perciò,e mi ripeto,il permesso può essere utilizzato su di uno o diversi automezzi di diversa proprietà. Come farà Sirio a capire che il veicolo fotografato,privo di numero codificato nel data base di quelli in regola per l’accesso alla zona ZTL,in quel momento ha un disabile a bordo ed espone il permesso regolamentare? Od in automatico Sirio fotgrafa e sanziona ugualmente? Occorrerà poi fare il giro dell’oca per farsi togliere  l’ importo della sanzione tramite un ricorso cartaceo e pecuniario che, fra l’altro,anche in caso di ragione,non verrà restituito ? Una risposta in merito mi toglierebbe il dubbio che,ritengo,sarà venuto anche ad altri automobilisti che si trovano nella medesima situazione. Credo sia un caso su cui occorra riflettere sin da ora e desidero terminare con una battuta. Non ci daranno mica dei nuovi permessi per disabili del formato 2×4 metri da sistemarsi sul tetto dell’auto così Sirio potrà vederli?

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex