“”Mercato Albinelli, canone più caro e problemi di sicurezza: così non va””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

“”Da un lato un aumento del canone per gli operatori, dall’altro problemi strutturali e di sicurezza ammessi dallo stesso Consorzio. Il rinnovo della convenzione per il Mercato Albinelli non può trovare il nostro consenso””. Così oggi in Consiglio comunale la capogruppo Fdi-Popolo della Famiglia Elisa Rossini è intervenuta nel dibattito sulla situazione del Mercato.

“”Il canone risulta incrementato da 223,22 euro al metro quadrato a 229,30 euro. Apparentemente l’aumento risulta irrisorio, ma possiamo verificare come alla fine si tratti di circa 6/7 mila euro annui di incremento – afferma Elisa Rossini -. La convenzione avrà durata quinquennale e se moltiplichiamo i 6/7 mila euro per i 5 anni otteniamo più o meno i 40 mila di aiuti aggiuntivi che quindi saranno i commercianti stessi a pagare con l’aumento del canone. Davanti a questa situazione forse i commercianti avrebbero dovuto ribellarsi, ma li capiamo: quando si deve portare a casa il pane si scende anche a compromessi assai poco convenienti. Il Comune che tanto si vanta di voler tutelare il lavoro lo comprendiamo molto meno. Ma vi è un secondo aspetto ancor più grave che non emerge dal rinnovo della convenzione ma dalla corrispondenza intercorsa tra il Consorzio e il sindaco nelle fasi che hanno preceduto il rinnovo ed è il tema della sicurezza della struttura che riguarda direttamente gli utenti. Nella lettera che il Consorzio del Mercato Albinelli ha inviato al sindaco datata 20 maggio 2021, si chiede che siano fatte tutte le opere necessarie ai fini della messa a norma dell’impianto antincendio e della linea vita in copertura con rilascio delle relative certificazioni “posto che ad oggi risulta impossibile effettuare una regolare ed ordinaria manutenzione in considerazione del rifiuto opposto dai tecnici ad operare sugli impianti esistenti, ritenuti dagli stessi “pericolosi”. Nella medesima lettera si legge: “il Consorzio ricorda che sono intercorse numerose segnalazioni trasmesse al Comune in questi ultimi anni affinchè si procedesse alla riparazione delle perdite alla copertura, missive a cui mai ha fatto seguito al un interventi risolutivo e ciò per i gravi problemi strutturali evidenziati” e ancora “Il Consorzio intende ulteriormente sottoporre alla sua attenzione la necessità di intervenire sui tombini del mercato per i forti cedimenti strutturali dovuti a vetustà che si sono verificati”. Tali problemi strutturali e di sicurezza ammessi sia dal Consorzio che dal sindaco nella sua replica non sembrano trovare una soluzione nell’immediato a causa di un rimpallo di responsabilità tra le parti. Una situazione che pone problemi di sicurezza della struttura per gli utenti che la frequentano, con ovvie conseguenze in termini di responsabilità del Comune nel malaugurato caso di incidenti”” – 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della