Memorie d’Argentina: teatro e musica per raccontare il tango.

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Sabato 19 ottobre, alle ore 17.30, presso l’Auditorium Pierangelo Bertoli a Sassuolo, andrà in scena lo spettacolo di teatro/concerto “Memorie d’Argentina” – La nostalgia che si balla.
Storie di migrazioni, contaminazioni e tango per fisarmonica e attrice.
Lo spettacolo, promosso dall’associazione Amici della Lirica, vedrà sul palco il fisarmonicista medico sassolese Claudio Ughetti e l’attrice Isabella Dapinguente.
L’evento è a ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

 

C’è un filo invisibile che attraversa l’oceano e le generazioni e ci incatena alle storie del tango.
E poco importa se non siamo mai stati a Buenos Aires, se non lo sappiamo ballare, se non abbiamo mai messo piede in una milonga… basta un accordo lungo, il respiro di una fisarmonica o di un bandoneon per aprirci a nostalgie inaspettate, a un inspiegabile sentimento di malinconia distante. –
racconta Isabella Dapinguente, autrice e interprete del testo

Forse il tango ci riguarda più di quanto immaginiamo e per istinto riconosciamo in quelle note un passato di cui portiamo le cicatrici, un passato di emigrazione, di grandi speranze e vita di periferia.

A quelle storie, lo spettacolo vuole dare voce, con gli strumenti affabulanti del teatro di narrazione e le note di un accordeon solo.

La storia contaminata, meticcia del tango si dipana attraverso una narrazione personale e si intreccia con le speranze di un’immigrata siciliana di inizio secolo, approdata in una Buenos Aires multietnica, dove l’incontro tra culture diverse genera, dalla marginalità delle periferie, un linguaggio di bellezza e portata universale.
Le note di tanghi famosi e meno noti intessono la colonna sonora che, protagonista del racconto, dialoga con la narrazione fra Gardel, Piazzolla, Borges, compadritos e prostitute.

Uno spettacolo a metà tra narrazione e concerto, secondo il format consolidato di “Note Narranti”.

 

Claudio Ughetti, fisarmonicista di Pierangelo Bertoli, ha al suo attivo numerose esperienze legate al mondo del tango e della milonga, in spettacoli dedicati alle sonorità sudamericane, anche a fianco di maestri di tango e ballerini internazionali. Isabella Dapinguente, autrice e narratrice, esercita l’uso della parola sulla carta e sul palcoscenico. Si occupa di narrazione nel teatro, nella formazione e nello storytelling. All’attivo, numerose collaborazioni con musicisti in performance che fondono parole e musica e mixano reading, recitazione e concerto.

 

Per informazioni:
Isabella Dapinguente 331 9068158
Claudio Ughetti 348 7456484

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo