Malacoda tace

Condividi su i tuoi canali:

None

Martedì  scorso, 7 novembre, è apparso su Bice un articolo particolarmente interessante, dal titolo “Ruberie eoliche”. Con esemplare chiarezza, peculiarità di chi ha una conoscenza profonda e al tempo stesso estesa della materia, il prof. Battaglia[1] ha esposto, in termini comprensibili a tutti, quanto le furbizie di chi propugna e diffonde inconsistenti teorie eco-ambientaliste si trasformino in consistenti ruberie da barattieri.

Non desidero entrare nella specificità dell’argomento, esposto in modo tanto autorevole e solare dal prof. Battaglia.  Però…

Però mi aspettavo che ci fossero voci contrastanti, commenti feroci da parte di qualche Alichino o di qualche Cagnazzo. Insomma una reazione alle pacate argomentazioni del professore da parte di qualche Ambientalista, di qualche Verde, o, addirittura, del Genio di Scandiano. E invece nulla. Un solo commento, peraltro favorevole, e nulla più.

Ma  come? Un docente universitario scende sul vostro terreno, smonta a pezzettini le vostre sacre teorie sull’energia eolica, fotovoltaica, etc. etc. e nessun Farfarello s’indigna? Nessun Scarmiglione reagisce, nessun Libicocco impugna il raffio? Nessun Barbariccia  trombettiere ha qualcosa da emettere? La coorte di Malebranche ha paura di sciorinarsi?

Anche Malacoda tace?



[1] Prof. Franco Battaglia –  Docente di chimica dell’ambiente all’Università di Modena e Reggio. Vice presidente vicario di Galileo 2001.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

VISIT CASTELVETRO!

23/04 12:23 Non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter? Clicca qui.Il nostro territorio, la vostra scoperta!Ponte del 25 Aprile – Cosa fare a Castelvetro! Il ponte del 25