L’Unione da alla testa…

Condividi su i tuoi canali:

Siamo capitati in quel di Carpi. Abbiamo chiesto lumi sulla stagione politica. Tra le fila dell’opposizione, Luca Ghelfi del UDC così ha risposto alle nostre domande

Quali sono le sue ultime considerazioni sulla amministrazione della giunta Campedelli?

 

Dico che è sempre più sorda alle richieste ed alle critiche e sempre più pronta a negare l’evidenza, se non che si nota un progressivo peggioramento nei fatti così come negli atteggiamenti.

Riassumendo: a Carpi le cose così come stanno non vanno bene a nessuno tranne che agli amministratori, che sembrano vivere in un mondo alternativo, in cui tutto funziona e chi dice il contrario sbaglia.

 

Ci dica dunque dove si annida il malcontento

 

Citando solo qualche caso: critiche da ogni dove piovono come non mai sulla gestione dell’ambiente e Arletti dice “”chi critica non ha una visione d’insieme””….

 

Capisco, ma questa è normale scontro tra assessore e opposizione, io le ho chiesto dell’altro

 

Infatti, stavo per aggiungere che  le politiche di urbanizzazione sono a tal punto lontane dalle reali esigenze della città che c’è chi parla – addirittura da sinistra – di speculazione edilizia…

 

Di fronte ad affermazioni così gravi cosa rispondono?

 

L’assessore Arletti risponde “”va bene così””; il centro storico dopo essere stato riammodernato ed abbellito sembra più vuoto di prima e l’unica cosa che viene in mente alla Rizzi è quella di fare dei supermercati al posto dei cinema (senza nemmeno chiedere il parere ai proprietari!);

 

Non esiste uno spazio politico dove si registra armonia?                                                                                              

 

Per esempio nell’Unione dei Comuni infuria la battaglia sindacale (come forse non è mai accaduto prima) a pochi mesi dalla sua nascita e l’amministrazione trova questo un fatto normale; i cittadini criticano la nuova viabilità della bretella in quanto pericolosa e la risposta è “”… vi ci abituerete””; per non parlare della totale noncuranza con cui vengono accolte le proposte delle minoranze in Consiglio Comunale (…ma questa non è una novità).

 

Quindi, secondo Lei come spiega tutta questa sicumera della maggioranza che amministra il Comune di Carpi?

 

Una spiegazione potrebbe essere appunto quella che l’essersi “”trovati”” con i cugini di maggioranza degli altri Comuni abbia fatto perdere a tutti anche quell’ultimo briciolo di autocritica che li faceva mettere in discussione. Oltretutto, con ogni probabilità, saranno state assegnate – sempre nell’operazione Unione – sedie di tutto rispetto che a tacitare completamente i conflitti interni di potere con i nostri amici della Margherita. E così tutti uniti, chi li scalfisce più? E intanto per i cittadini disservizi e aumento delle tasse.

Quando si dice l’Unione fa la forza..

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire