L’Italia è tutto un trash

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp

C'è ben poco da salvare e tra le cose da salvare non ci metterei la classe politica, più impresentabile ed incompetente di sempre, che sta facendo più danni di quella della prima repubblica. Il GF, semplice o VIP, è lo specchio dei nostri tempi.

 


Vado dicendo da un bel po’ che l’Italia è sempre più una Repubblica delle Banane.
Direi anzi che è ormai tutta un trash.
C’è ben poco da salvare e tra le cose da salvare non ci metterei la classe politica, più impresentabile ed incompetente di sempre, che sta facendo più danni di quella della prima repubblica. Il GF, semplice o VIP, è lo specchio dei nostri tempi.
E’ indubbiamente la trasmissione più becera, diseducativa e demenziale che si possa immaginare.
Ma ogni anno ci viene somministrata ed è facile immaginare il perché: fa audience.Il che vuol dire che milioni di persone di cultura sommaria, ma non solo, preferiscono alla TV di qualità ( poca per la verità ) ,lo spettacolo osceno di personaggi definiti famosi ( e non si sa bene perché ) che per giorni e giorni 24 ore su 24 vengono spiati mentre sparano cavolate , esibiscono “” a caso “” nudità stomachevoli”” di corpi anche in avanzato stato di decomposizione, esibiscono monumentali ed imbarazzanti esempi di .grassa incultura.
Mi si dice che ci sia anche un ex cantante famoso il quale ha sostenuto “” che Mussolini ha fatto però delle cose buone “”.
Ci mancava solo questo.
Fortuna che nella casa non ci sia arrivato Paolo Brosio, quello delle crisi mistiche, del passato peccaminoso ( che non ha mai voluto chiarire ) delle visioni di santi e madonne.Personaggio implausibile ed insopportabile , che non si capisce perché venga definito VIP.
Roba per stomaci forti come il pesce putrefatto che ai tempi della Roma imperiale era considerato una leccornia.
Certo l’appeal del GF non è più quello dei primordi ma sembra comunque che una buona fetta di spettatori continui a seguire il programma che è il trionfo del trash.
Eguagliato solo dallo spettacolo indecoroso di Salvini , il quale,esibendo il solito campionario di rosario , figurine sacre di santi e madonne, in pieno lockdown, si è presentato nel salottino civettuolo della Barbara D’Urso ed ha recitato l’Eterno riposo.
Non ho mai visto la trasmissione della D’Urso , ormai ultrasessantenne che continua ad esibire però un look da implausibile teenager, ma soltanto a leggere quella notizia, ho avuto conati di vomito.
Dire che le “” imprese “” dei fratelli Bianchi , quelli che percepiscono il RDC esibendo un tenore di vita da nababbi, siano figli della cultura del GF forse è un pò troppo ma qualcosa di vero c’è.Di certo nel GF c’è esibizionismo, scorrettezze, volgarità, violenza, spesso non solo verbale, tradimenti , prevaricazione.
Insomma una buona base “”culturale”” che può trascendere in menti bacate come quelle degli assassini di Willy in atti di bullismo sociale, violenza reiterata ed inaudita fino all’omicidio.Fa rabbia sapere che gli assassini di Willy da anni commettevano abusi e reati, additati da tutti come soggetti pericolosi, ma che nonostante porcate in serie continuassero a stare a piede libero ed a terrorizzare la gente commettendo violenze impunite e forse neanche denunciate per paura.
Dovrei a questo punto riaprire la piaga dell’inefficienza della legislazione penale italiana e del sistema punitivo , ma ne ho parlato troppe volte e ne prescindo..Risulta che i fratellini Bianchi fossero anche percettori del RdC.
Il RdC è una misura demenziale e diseducativa che pesa considerevolmente sul bilancio statale.
Ci si sarebbe attesi maggiore controllo sull’effettivo stato di impossidenza dei beneficiari.Sta di fatto che migliaia e migliaia di percettori non ne hanno diritto : fra questi reclusi, camorristi, mafiosi ecct.Infine, pur messi in prigione i fratelli Bianchi, il problema non è risolto, perché il concime che li fa crescere rimane””. E’ ,lo scotto che si sta pagando per il fatto che famiglia, scuola, ed istituzioni religiose non sono più un modello educativo come lo erano una volta.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto