L’IMPRESA – NUOVO LIBRO DI RICCARDO BALZAROTTI

Condividi su i tuoi canali:

None

Cari Amici,

innanzi tutto accettate i migliori auguri per un felice e proficuo 2019,

e nell’occasione desidero proporvi per il nuovo anno la nuova conferenza/chiacchierata sull’evento che 100 anni fa catalizzò l’intero Mondo: l’impresa dannunziana di Fiume! un qualcosa di eccezionale, inimmaginabile, irripetibile, glorioso, trasgressivo…

Nulla a che vedere, anzi antipodale, col rozzo Fascismo, sia pure agli albori…

Rivoluzionario, ma mai contro l’Italia e il suo Re, semmai contro i trafficoni.. 

Epico, patriottico, non politico…

 

 

Italiani di Trieste, Italiani dell’Istria intera, Italiani di tutta la Venezia Giulia, dal Timavo al Carnaro,

il delitto sta per essere consumato. Il sangue sta per essere versato. I morituri vi salutano. I morituri salutano la Patria vicina e la Patria lontana;essi dedicano il loro sacrificio all’avvenire. L’Orbo della Vittoria sta per essere abbattuto dal Lungimirante del tradimento.

Questo era scritto e questo è meraviglioso. Eia fratelli!

Se sarò colpito alla gola troverò tuttavia la forza di sputare il mio sangue e di gettare il mio grido.

Turatevi gli orecchi con un po’ di fango fiscale. Viva l’Italia! “

Gabriele D’Annunzio, proclama contro il Trattato di Rapallo, Fiume 28 novembre 1920

 

Un ventunenne Enrico, tenente di Fanteria, era là. Mio Padre.

Capirete quindi perché ci tengo tanto

Ancora auguri a tutti voi..e all’Italia!

Riccardo

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La prudenza non è mai troppa

Ritenute espressioni della saggezza popolare, i proverbi contengono una lezioncina morale o danno  consigli e come tali si accettano ; certo a volte sono insopportabili

Accogliere e inserire si può

È arrivato alle cronache il caso di Dino Baraggioli, titolare dell’Artplast di Robbio, nel Pavese, con 90 dipendenti, che – come racconta l’Agi- aveva grosse

Biden o Trump? Le ricadute per l’Europa

Al di là dell’oceano, nella capitale dell’impero, con le elezioni di novembre,  l’inquilino della casa Bianca potrebbe cambiare, ossia il presidente. Quello che ha il potere