Licenziamento per crisi: un triste primato per CONAD

Condividi su i tuoi canali:

None

La  grande  distribuzione risente al momento solo marginalmente della crisi economica.

Alle  limitate  riduzioni  di vendite le imprese del settore hanno risposto riducendo   fortemente   il  numero  dei  tempi  determinati  e  contenendo straordinari e supplementari.

Nella  nostra  provincia ancora non si erano registrati licenziamenti nelle imprese più note del commercio.

E’  quindi  un  triste primato quello da attribuirsi a Conad, prima azienda modenese  del  dettaglio  a conoscere nei suoi negozi un licenziamento “per crisi economica”.

Si  tratta  del  Conad  Crocetta,  una delle molteplici società – del tutto autonoma – che fanno riferimento a Nordiconad.

Nello  specifico  una  lavoratrice  si è recata, come tutte le mattine, sul posto di lavoro ed è stata invitata dal titolare ad allontanarsi dai locali del  negozio. Contestualmente alla signora è stata consegnata, dal titolare stesso, la lettera di licenziamento. E’ sorprendente, in una realtà piccola come  quella  di cui stiamo parlando, che il titolare non abbia mai trovato il modo di parlare con i lavoratori di una presunta situazione di crisi.

E’  sorprendente  come,  a  fronte  della  disponibilità  della  signora ad accordarsi  per  una  riduzione  del  suo  orario  di lavoro, non sia stato possibile  raggiungere  un  accordo  che  salvaguardasse il posto di lavoro della signora.

E’  sorprendente constatare come Nordiconad, cooperativa di riferimento per tutti i negozi Conad della provincia di Modena, vanti una importante “Carta etica”  che  coinvolge  tutti  i  soci della rete Conad, nella quale scrive “”essere solidale con i più deboli è un dovere di tutti” e nella pratica non impedisca l’espulsione di lavoratori dai luoghi di lavoro.

E’  sorprendente  come  una  realtà economica che nella provincia di Modena occupa  molte  centinaia di lavoratori non si sia trovata una soluzione che consentisse alla lavoratrice di essere ricollocata in un altro delle decine di negozi a marchio Conad.

La  FILCAMS/CGIL  di  Modena  chiede pubblicamente a Nordiconad il rispetto della  propria  “Carta  etica”,  facendosi  carico di quella responsabilità sociale oggetto nel tempo di riconoscimenti pubblici.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

24 aprile Giornata Mondiale della Sicurezza

Ifoa accende il dibattito nazionale sulle “morti bianche” con Cesare Damiano e gli esperti del settore  Reggio Emilia, 22 aprile 2024 – In occasione della Giornata Mondiale

Convocazione Consiglio Comunale

Martedì 23 aprile, ore 19.00 Il presidente Alessandro Reginato ha convocato il prossimo Consiglio Comunale di Fiorano Modenese per martedì 23 aprile 2024, ore 19.00,