LIBRIAMODENA

Condividi su i tuoi canali:

L'edizione primaverile della manifestazione, che si terrà sabato 21 e domenica 22 maggio, vedrà la partecipazione di una quindicina di case editrici e di diverse associazioni culturali del territorio che, all'interno della propria attività, producono libri e pubblicazioni in genere.

 

Anche quest’anno Piazza Grande farà da splendida cornice a LIBRIAMODENA, la fortunata rassegna di editoria modenese giunta ormai alla decima edizione. Un appuntamento imperdibile per gli amanti del libro e della lettura, che vedrà riunite tutte assieme, in una grande libreria all’aperto, le pubblicazioni delle case editrici aderenti all’Associazione Editori Modenesi, presieduta da Elis Colombini.

L’edizione primaverile della manifestazione, che si terrà sabato 21 e domenica 22 maggio, vedrà la partecipazione di una quindicina di case editrici e di diverse associazioni culturali del territorio che, all’interno della propria attività, producono libri e pubblicazioni in genere. Dalle nove del mattino alle venti di sera i visitatori avranno la possibilità di passeggiare tra gli stand degli espositori, sfogliare le centinaia di volumi esposti sulle bancarelle, acquistare a prezzo scontato libri da leggere o da regalare, scegliendo tra un vastissimo ventaglio di proposte: dalla storia locale alla gasculturale tronomia, dalla poesia ai romanzi, dai volumi fotografici ai libri per ragazzi, dalle guide del territorio ai saggi… Un’occasione unica per scoprire una realtà spesso sconosciuta al grande pubblico e per avvicinarsi a una produzione editoriale ricchissima di libri di qualità, alcuni dei quali verranno presentati nell’ambito della manifestazione, offrendo ai lettori la possibilità di incontrare e conversare con gli autori.
Ma non solo: come da tradizione, a Libriamodena i visitatori avranno anche la possibilità di conoscere gli editori, scambiare con loro opinioni, chiedere informazioni e proporre per la pubblicazione i propri “libri nel cassetto”. Da questi incontri sono nati molti dei volumi editi dagli associati all’AEM, che da sempre prestano grande attenzione agli autori locali, riservando loro collane, concorsi, promozioni, pubblicazioni e rassegne.

Quest’anno poi, Libriamodena riserva uno spazio particolare agli scrittori modenesi “in erba”: nell’ambito della manifestazione, infatti, verranno premiati i testi vincitori del concorso letterario RACCONTI FUORICLASSE a cui hanno partecipato gli studenti di alcuni Istituti superiori della città. Una giuria composta da editor e da figure professionali operanti nell’ambito delle case editrici sceglierà i tre racconti vincitori tra quelli partecipanti, agli autori dei quali verrà consegnato un premio in libri. Tutti i racconti verranno poi raccolti in un volumetto pubblicato dall’AEM, che verrà donato a tutti i ragazzi, agli insegnanti e ai partecipanti alla presentazione.

Per festeggiare la decima edizione della rassegna, l’AEM ha organizzato alcuni eventi: una mostra fotografica sulle “”Dame Estensi”” farà da cornice alla manifestazione, alcune delle numerose presentazioni di libri saranno accompagnate dalla musica e da esibizioni di figuranti in costumi storici, mentre per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia i visitatori potranno partecipare a una visita guidata per le vie della città alla scoperta delle testimonianze che il Risorgimento ha lasciato a Modena.

Infine, la possibilità per tutti di diventare “”Soci sostenitori“” dell’AEM, acquisendo una tessera che dà diritto allo sconto del 25% su tutte le pubblicazioni degli editori associati.

————————————————————————

10ª Rassegna LIBRIAMODENA
MODENA Piazza Grande – sabato 21 e domenica 22 maggio 2011.

INCONTRI CON GLI AUTORI

SABATO 21 maggio

ore 10 – Inaugurazione della rassegna

10,30 – Premiazione del concorso letterario “RACCONTI FUORICLASSE” e presentazione del volume curato dall’AEM che raccoglie i testi dei ragazzi dell’Istituto Superiore d’Arte “Venturi”, dell’Istituto Tecnico Industriale “Corni” e del Liceo “Sigonio” di Modena.

12,10 – Antonio “Rigo” Righetti presenta Autoscatto in 4/4, con una prefazione di Luciano Ligabue. Il rocker modenese presenta il libro intervallando letture a un miniconcerto live • Damster

15,30 – La pubblicazione del manoscritto inedito di Giambattista Cortesi (Modena 1699-1791) dal titolo Notizie intorno ad Obizo di Montegarullo viene presentata dal curatore dell’opera, lo storico Paolo Bernardoni. Il famoso condottiero frignanese rivive in un testo scritto quasi tre secoli fa per Lodovico Antonio Muratori • Iaccheri

16,20 – Il Risorgimento a Modena. Pianta e guida: alla scoperta delle testimonianze che il Risorgimento ha lasciato in città. Statue, monumenti, palazzi, lapidi, musei, archivi… l’autrice Giulia Squadrini sarà lieta di guidarvi a passeggio per le vie di Modena. Ai ragazzi è dedicata la Giocoguida del Risorgimento modenese di Patrizia Belloi ed Elis Colombini con illustrazioni di Gian Luca Bozzoli: Ciro Menotti, tra avventure e colpi di scena, accompagna i ragazzi alla scoperta di vicende e protagonisti che a Modena contribuirono a “fare l’Italia” • Colombini

17,10 – Il mio nome è Strano. Viaggio insolito tra nomi curiosi e bizzarri di Roberta Pinelli. Nonostante i nomi più diffusi in Italia siano Giuseppe e Maria per gli over 40 e Francesco e Giulia per i più giovani, continuano a proliferare nomi curiosi, inconsueti e a volte bizzarri. Questa ricerca raccoglie migliaia di nomi “strani”, catalogandoli per tipologia, signi?cato e origine. Ne risulta un insolito viaggio, condotto sul ?lo sottile dell’ironia, nel mondo dell’onomastica, specchio di una società che si ri?ette nei suoi modelli e valori simbolici di riferimento • Colombini

18,00 – Ricette x gioco 😉 Idee allegre e colorate da fare e da gustare di Natalia Cattelani. Una raccolta di 83 ricette dal blog tempodicottura.it più 12 inediti. Ricette e foto che raccontano un mondo, quello di una mamma di quattro ? glie alle prese con i problemi quotidiani e la voglia che il tempo speso in cucina si trasformi in tempo di qualità, di divertimento, sperimentazione, trasmissione di esperienza, amore. Ricette semplici che coinvolgono tutta la famiglia, nate per condividere con le altre mamme l’esperienza del fare • Artioli

18,50 – Momenti a Modena di Beppe Zagaglia. «Momenti che si rincorrono nel tempo e cambiano dimensione, o soltanto sogni che culliamo nella mente, sogni di avventure vissute o mai vissute, fantasie diverse, situazioni. O momenti di tristezza, dispiaceri che si alternano nella vita. I ricordi che quando il tempo passa diventano una parte integrante il nostro mondo quotidiano, reale. Ricordi che ci riempiono la vita, di persone o di quando eri giovane o in un momento felice della tua infanzia inuna specie di memoria remota caratteristica dell’età. Momenti chehai vissuto nella tua città o via, lontano, ma sempre un posto tuo oche per un po’ hai vissuto e fatto diventare tuo» • Artioli

DOMENICA 22 maggio

10,30 – Iena, romanzo di Piero Malagoli. La vita di Thomas Hodémont è cadenzata da piccoli riti maniacali che lo portano all’ossessivo controllo della chiusura di porte, ? nestre e rubinetti o a una lotta persa in partenza contro microbi e batteri di cui solo lui sembra temere la presenza. Una notte trova una iena in carne ed ossa nell’angolo della sua camera. Come
è arrivata al quarto piano, in una stanza chiusa? Come uscire da quella situazione pericolosa? E soprattutto, quanto può essere reale tutto ciò? • Il Fiorino

11,20 – Achille Caropreso presenta La pescheria: racconti sul ?lo sottile ma tenace del ricordo, appunti sambenedettesi che ci restituiscono un mondo fatto di luoghi, persone, atmosfere, emozioni e voci che riemergono dalla penombra del passato con la forza prorompente della nostalgia. Il naturale seguito del volume “Il sugo della domenica” • Colombini

15,30 – C’è urgente bisogno di Carabinieri di Danilo De Masi. Le vicende che hanno portato all’Unità d’Italia e la presenza dei Carabinieri come elemento di garanzia e di sicurezza dei cittadini. Centocinquant’anni di presenza dell’Arma nell’ex Ducato di Modena e Reggio, in quello di Parma e Piacenza e nelle Romagne con Bologna • Il Fiorino

16,20 – I ricettari della contessa a cura di Franca Ascari Scanabissi. Che cosa si mangiava in una corte rinascimentale? E in una piccola corte del Frignano? Lo sveleranno i personaggi del gruppo storico “Corte dei Montecuccoli” attraverso aneddoti, curiosità e letture di ricette dell’epoca tratte da antichi ricettari della tradizione popolare. Ricette originali, capaci ancor oggi di stuzzicare i palati più raf? nati • Iaccheri

17,10 – Doppio incontro e s? da verbale tra le vincitrici degli “Eroxè Context 2010” per il miglior romanzo erotico: Maria Silvia Avanzato e Gaia Conventi con il loro CipriaVaniglia e Marco Lugli, eclettico fotografo, artista e romanziere con il suo L’uomo tatuato, odissea erotica di un mutante • Damster

18,00 – Bartolomeo e Armodio Cavedoni: padri e ? gli nel Risorgimento di Gian Carlo Montanari. L’Ottocento fu periodo di profondi cambiamenti sociali e nella penisola si veri? carono situazioni davvero particolari e inusuali, a volte cariche di positività, spesso di tensioni. È la vicenda modenese, o meglio castelvetrese, della famiglia di Bartolomeo Cavedoni e di suo ?glio Armodio • Il Fiorino

18,50 – Lucimar di Carlo Domenichini. Pietro, un quarantenne single cinico e scontroso, ha una fervida immaginazione che spesso lo porta lontano dal vivere, forse troppo. Momenti di umorismo al limite del paradosso e situazioni talvolta tragiche fanno da sfondo al racconto di un’intensa relazione sentimentale • Il Fiorino

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della