Libri a Modena

Condividi su i tuoi canali:

Si terrà a Pavullo, domenica 1° agosto, dalle 9 alle 20, di fronte al Palazzo Domus, la 7° edizione di “LibriaModena”, una vera e propria manna per tutti gli amanti della lettura. art. di Giulia Manzini

Questo appuntamento è stato promosso dall’Aem, associazione costituita dalla maggior parte degli editori modenesi  presieduta e capitanata dall’editore Elis Colombini, indefesso organizzatore della kermesse editoriale amatissima dai lettori, amanti irriducibili di storia locale e nazionale, letteratura, folclore, sport, gastronomia e tanto altro.

Si tratta davvero di un imperdibile appuntamento culturale estivo che “raddoppierà” facendo tappa a Fanano domenica 8 agosto, in piazza Corsini, sempre dalle 9 alle 20. Sono ormai tantissimi gli aficionados della fortunata rassegna di editoria modenese che si sposta come una felice “libreria itinerante en plein air” nella piazze della provincia per incontrare i lettori e presentare le ultime novità librarie modenesi. Ha fatto molta strada “LibriaModena” dal lontano e fortunato debutto in piazza Grande tenutosi a fine novembre 2008 in omaggio e in concomitanza col 70° anniversario del tragico suicidio del geniale editore e scrittore Angelo Fortunato Formiggini che si lanciò dalla Ghirlandina il 29 novembre del 1938 per protestare contro le aberranti e infami leggi razziali antiebraiche imposte da Mussolini.

Nell’occasione furono date in omaggio ai modenesi bellissime cartoline edite da Colombini che ritraevano il bizzarro e arguto editore di origini modenesi. Fu anche allestita una mostra collaterale dall’antiquario Paolo Salvarani della libreria Grandangolo al piano terra del Comune. Un’ indimenticabile e ricchissima mostra di documenti editi e inediti che ha illustrato la straordinaria parabola culturale ed editoriale di Formiggini conclusasi  poi col tragico volo dalla torre campanaria modenese

Nel sito  www.libriamodena.it si possono vedere le foto dell’accuratissima mostra.

 In omaggio al caro, indimenticabile e compianto Formiggini si  costituì tre anni fa l’associazione di editori modenesi che intendono raccogliere il testimone e diffondere ovunque a Modena e provincia  l’amore per la cultura e per il libro che Angelo Fortunato Formiggini nutrì per l’intera esistenza. Un’amore per la vita, la libertà e la cultura ( tre valori pper tanti versi sinonimi) ribadito e suggellato con la morte. L’associazione è cresciuta da allora. Si è consolidata. Comprende quasi tutti gli editori di Modena e dell’intero territorio provinciale. A Pavullo saranno presenti Elis Colombini, Artestampa, Adelmo Iaccheri, Mucchi, Il Fiorino, Damster, Almayer, Saddai, Ronchetti, Incontri, MaPi Edizioni e Cdl. L’Aem ha riscosso molte adesioni anche da associazioni culturali prestigiose che pubblicano libri o periodici. A Pavullo saranno presenti “L’Accademia Lo Scoltenna”, la Società dei Naturalisti e Matematici e l’Associazione culturale C.O.E di Serramazzoni. Così, nei tradizionali stand bianchi, sotto pioggia, neve o sole, la manifestazione promossa dall’Associazione Editori Modenesi è divenuta uno degli eventi più attesi e seguiti nell’agenda culturale modenese: una rassegna “itinerante”

che anima per due volte all’anno piazza Grande ed altre piazze in provincia.

Piazze dove gli editori modenesi trovano la giusta visibilità laddove nelle librerie e megastore la fanno da padrone i grandi gruppi editoriali nazionali ed internazionali a discapito della piccola e media editoria nostrana e non. L’edizione estiva 2010 di “LibriaModena” sarà inaugurata il primo agosto a Pavullo. Per l’intera giornata, i visitatori avranno la possibilità di sfogliare le centinaia di volumi esposti sulle bancarelle, scegliere ed acquistare – a prezzo promozionale – i libri da leggere nella pausa estiva, assistere alle presentazioni dei volumi, conversare con gli autori ed incontrare gli editori in persona. Un’occasione unica per vedere riuniti tutti assieme, in una grande libreria all’aperto, i migliori titoli della produzione libraria modenese: dai romanzi ai gialli, dagli studi di storia locale alle guide storico-artistiche del territorio, dai libri di cucina ai volumi per bambini e ragazzi… con un’attenzione particolare per le opere degli autori modenesi. Veri e prorpi nuovi talenti. Come Walter Frazzoli che con il   romanzo “Omicidio alla Cadè”, sontuoso affresco della Modena del ‘1500, pubblicato da Colombini, ha vinto il primo premio per la narrativa edita e per il romanzo storico Aldo Cappelli al concorso nazionale letterario di Torino Garcia Lorca. Poi tanti altri… C’è l’imbarazzo della scelta.  Bepi Campana, Vincenzo Galizia, Olimpia Nuzzi, Nando Togni, Achille Caropreso, Franco Gollini e Raul Nardini. Lista  interminabile di valenti autori come è interminabile la lista dei meravigliosi volumi che si possono consultare cliccando sull’indirizzo internet delle singole case editrici citate. Tutti volumi che saranno esposti nei vari stand domenica prossima.    

Ecco il programma del 1° agosto a Pavullo.

Alle 10 inaugurazione della rassegna; alle 11,20 “La voce dei poeti” – a cura di Antonio Maglio. Cerimonia di  presentazione dei vincitori della seconda edizione del concorso letterario “Parole e Poesia”, a cui hanno partecipato 355 autori da tutta Italia. Una pubblicazione a cura de Il Fiorino di cui è titolare Pietro Guerzoni editore anche dell’agile ed efficace pamphlet ( che sarà presentato alle 16,20) “La felicità del laico”  a cura del noto giornalista, storico e scrittore Mario B. Lùgari. Un libro che è una sorta di vademecum della laicità dove si affrontano tematiche sulla storia della “dolce morte” dai tempi dei greci e dei latini fino ai giorni nostri con riferimento esplicito al caso Englaro e al  caso Welby all’origine di  furibonde polemiche e spaccature politiche che hanno riportato drammaticamente alla ribalta delle cronache la legge sul testamento biologico e sul trattamento del dolore nei malati terminali.. Alla presentazione del libro sarà presente il sindaco di Pavullo Romano Canovi.

Alle 17,10: “Non odiarmi se puoi” di Fabrizio Cavazzuti. Un poliziesco dal ritmo impeccabile ed incalzante che consegna al giallo italiano un nuovo irresistibile protagonista. La giornalista di TRC Cristina Bonfatti intervisterà l’autore emergente Fabrizio Cavazzuti. Il libro è stato pubblicato da Carlo Bonacini titolare di Edizioni Artestampa..

 Alle 18,00 “Alla riscoperta di antichi mestieri: mestieri scomparsi, rari o mutati nel tempo”: un’appassionante libro di Franca Ascari Scanabissi e Liliana Benatti Spennato, con la partecipazione di artigiani degli antichi mestieri. Volume edito da Adelmo Iaccheri che farà sicuramente gli onori di casa perché abita e pubblica bellissimi libri a Pavullo. L’appuntamento estivo con “LibriaModena” non finisce qui perché la kermesse editoriale approderà anche a Fanano, in piazza Corsini, domenica 8 agosto dove debutterà per la prima volta, sempre dalle 9 alle 20, con presentazione di altre novità librarie. Appuntamento infine in piazza Grande col pubblico modenese a fine novembre com’è abitudine da tre anni a questa parte.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa