Libertà di stampa?

Condividi su i tuoi canali:

Indugiare con la telecamera su volti devastati dal dolore, intervistare chi ha perduto una persona cara, fare descrizioni circostanziate delle violenze subite dalle vittime di stupro... non è libertà di stampa, è pornografia. Pornografia del dolore e pornografia nel solleticare i più bassi istinti. In entrambi i casi, violenza si aggiunge a violenza. Le vittime si rivedranno nelle interviste, leggeranno quanto brutalmente riportato su ciò che hanno subito... Si sentiranno ulteriormente violate. Sicuramente non rispettate.

 

Ho scelto a simbolo di ogni donna vittima di violenza, un fotogramma dal film La Ciociara, di Vittorio De Sica. Un’interpretazione che  valse il Premio Oscar a Sofia Loren. 


 

Mentre la Natura, indifferente sovrana, si manifesta e si esprime, incurante della sofferenza umana, seminando distruzione e morte, noi esseri umani ci impegniamo seriamente a dare il peggio di noi stessi. Davvero miopi e imprevidenti, ci comportiamo da padroni quando invece siamo semplici ospiti, ospiti invadenti e chiassosi della Terra, non sempre riconoscenti e raramente prudenti.

Mentre da un continente all’altro, le cronache ci riportano notizie di lutti e devastazioni, alle catastrofi naturali si aggiungono le notizie sulle umane bestialità, intollerabili, inqualificabili e incredibili. Per quanto delicato sia il modo di trattare certi argomenti, inevitabilmente, per il tema trattato, si scrivono storie di orrore. E’ difficile, soprattutto se chi scrive è donna, mantenere un distacco professionale quando si commentano fatti come lo stupro di Rimini, ( vittime una coppia di giovani polacchi e una transessuale sudamericana) o come quello, ancora oggetto di indagine, di Firenze, ai danni di due studentesse americane.

Il primo, opera di quattro giovanissimi nordafricani. L’altro, sul quale come detto sopra, ancora si sta indagando, vede protagonisti in negativo due Carabinieri.

Quandanche si appurasse, in quest’ultimo caso, che le vittime erano consenzienti… costoro non mi appaiono più degni di indossare l’uniforme. La stessa di Salvo D’Acquisto, la stessa di tanti Caduti in servizio, per proteggere e difendere i cittadini, la stessa di tanti onesti e  coraggiosi altri colleghi cui ogni giorno affidiamo la nostra sicurezza.

Storie di orrore, cui si aggiunge l’inqualificabile comportamento di chi usa il reato come un’arma per sostenere le proprie tesi… I razzisti hanno banchettato  sullo stupro di Rimini, gli antimilitaristi “”a prescindere”” hanno esultato su quello di Firenze. Vergognoso e irrispettoso, della  verità e delle vittime, secondarie, di direbbe, per importanza, rispetto all’esibire il proprio odio e la propria accecante ideologia.

E quanto alla mancanza di rispetto… il compiaciuto indugiare della telecamera su volti devastati dal dolore, interviste inopportune e assurde a chi ha perduto una persona cara, descrizioni inutilmente circostanziate delle violenze subite dalle vittime di stupro … io non la chiamo libertà di stampa, ma stampa pornografica. Pornografia del dolore e pornografia nel solleticare i più bassi istinti. In entrambi i casi, violenza che si aggiunge a violenza, dolore che si aggiunge a dolore. Le vittime, si rivedranno, nelle interviste, leggeranno, quanto brutalmente riportato su ciò che hanno subito…si sentiranno ulteriormente violate. Sicuramente non rispettate.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Come di consueto,  qui di seguito presento brevemente il numero on line da oggi. I titoli in grassetto portano direttamente ai relativi pezzi.  Questo per consentire anche a chi ha poco tempo, di poter sfogliare più facilmente il giornale.

Libertà di stampa?

di A.D.Z.

Cercasi imprenditori mecenati …

di Massimo Nardi

Cercasi imprenditori mecenati che finanzino un nuovo partito nazionale per gli italiani, per salvare la Patria e per mandare a casa una vecchia classe politica priva d’idee attaccata col mastice alla poltrona. 
“Articolo Uno-MDP” in festa””

di Art. Uno

I coordinatori provinciali Paolo Trande e Mariella Lioia, assieme alla senatrice Maria Cecilia Guerra, hanno commentato le urgenze politiche attuali che porteranno nei prossimi mesi da un lato, alla discussione con il Governo in materia di legge elettorale e di bilancio, dall’altro alla convocazione dell’Assemblea nazionale per la fine di ottobre.

Mostra del Cinema di Venezia 2017

di Corrado Corradi

Si è conclusa la settantaquattresima edizione della Mostra del cinema di Venezia, con il premio più prestigioso il  Leone d’oro,  al film  The Shape of Water del messicano Guillermo del Toro.Un’edizione particolarmente riuscita, sicuramente la migliore  degli ultimi anni con i film, sia quelli   in concorso sia quelli  che non partecipavano,  tutti di alto livello.

Danke Brexit

di Eugenio Benetazzo

A un anno dall’esito del referendum abbiamo con certezza un vincitore,  qualcuno cui la Brexit conviene e che  con essa ci guadagnerà oltre ogni limite: stiamo parlando di Francoforte. La capitale finanziaria della Germania è infatti la grande beneficiaria finale. Almeno quindici grandi banche internazionali hanno annunciato che si trasferiranno da Londra a Francoforte aspettare il valzer istituzionale che andrà in scena tra i governi  inglese  ed europeo.

Duecento appuntamenti in tre giorni

di Redazionale

Presentato dal “”Consorzio per il festivalfilosofia”” il  programma del festival agli organi di informazione presso la sede del Consorzio per il festivalfilosofia in Largo Porta Sant’Agostino 337 a Modena. Servizio fotografico di Corrado Corradi

 

Auguro a  tutti buona settimana e buona lettura del n. 574 – 252

[ratings]

Ultimi articoli

I nostri social

Articoli popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BORGO DEI NONNI

A Lama di Reno il progetto lungimirante per un borgo “speciale” Ilcapogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha presentato alla Presidente dell’Assemblea

“CALICI DI STELLE”

LUNEDÌ 8 AGOSTO RITORNA IN CENTRO STORICO A CASTELVETRO “CALICI DI STELLE” CON VINO, CIBO E MUSICA. MERCOLEDÌ 10 A LEVIZZANO OSSERVAZIONI DELLA VOLTA CELESTE

I tartufi alle Salse di Nirano

Alla Riserva di Nirano la sede dell’Associazione Tartufai di Modena che collabora nella manutenzione e pulizia dell’area protetta. Pochi forse sanno che sulle pendici dei