Li chiamano eroi

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
""...Equitalia, capro espiatorio, “strega” del momento…...""
art. di A.D.Z.

 

Piano con le parole, non usiamole a vanvera. Eroi di comodo, che fanno chiasso, che fanno audience, attorno ai quali si concentra l’attenzione, e , chissà, anche l’indulgenza fiscale… Forse  dovrei tornare su Marte, perché siamo davvero ridotti male, se arriviamo a chiamare eroe quel  Luigi Martinelli  che,  armato di fucile ha tenuto in ostaggio non solo gli impiegati di un’agenzia delle entrate, ma  anche e soprattutto l’attenzione dei media, concentrandola su sè… mentre tanti  altri, con problemi e debiti, arrancano e, comunque, pagano…Ci sono le eccezioni, gli errori incredibili, le cartelle pazze…che fanno guardare con indignazione e sospetto a Equitalia, capro espiatorio, “strega” del momento…ma consideriamo che non si arriva, in un giorno, o in un mese a certe cartelle esattoriali, a certe cifre… nella fattispecie l’eroe di cui sopra  pare avesse un decennio di canone Rai non corrisposto…Questo, oltre che far sentire dei perfetti deficienti tutti i milioni di italiani che, invece, lo pagano,  ci prende anche in giro… perché in dieci anni avrà ricevuto qualche quintale di carta in solleciti di ogni tipo…Inoltre, mettendo in evidenza, facendo la miserevole e pietosa conta dei suicidi, cinicamente si sfruttano proprio i disgraziati senza speranza che hanno scelto quel modo di uscire di scena, uccidendoli ancora.

Io lo trovo grottesco e incivile.

Gli eroi sono fatti in un altro modo.  Forse un po’ lo siamo tutti. Di certo  ne conosco alcuni, che eroi lo sono davvero, senza clamore e senza riflettori.

La crisi, le spese vitali che  continuano a crescere, l’instabilità economica e politica, nazionale e locale, le iniziative culturali sono i temi  trattati in questo numero, nel quale, proprio per dare spazio a quanto sopra, non compaiono  le rubriche La Preda Ringadora e la rubrica del Lettori. Torneranno nel prossimo numero.

Innanzitutto Bice pubblica Il Bilancio preventivo  2012 presentato dal Sindaco Giogio Pighi, e il Bilancio 2012 commentato dai consiglieri  comunali .

“Maria”  firma “ ’71, ’71…come te non c’è nessuno” ; Alex Scardina affronta lo spinoso problema del caro carburante, e del suo libero prezzo, nell’articolo “Libera concorrenza … o liberi dalla concorrenza?” ;il Sen. Paolo Danieli nel suo “Un’Officina per ricostruire l’Italia” esamina ì segnali che vengono dall’Europa , la presa di coscienza dei popoli che vogliono riappropriarsi del proprio destino; torna “Nessun dorma”  la notte bianca di Modena, della quale Bice dà un particolareggiato e ricchissimo resoconto, con iniziative e proposte di cultura, arte, divertimento. E, sempre in tema di cultura, Francesco Saverio Marzaduri firma un interessante saggio, “Romania a mano armata” sull’emergente cinematografia di questa nazione.

Buona settimana e buona lettura del n.323

A.D.Z.

© Riproduzione Riservata

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Cristo si è fermato a Eboli

ROSI ABOUT EBOLIPer la sua XIX edizione, il festival LA VALIGIA DELL’ATTORE presenta un breve documentario inedito su Rosi e Volonté durante la lavorazione di

Visit Castelvetro!

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Visita il Castello di Levizzano Rangone in Notturna!Venerdì 8 Luglioore 21.00Castello di Levizzano Rangone Hai mai visto un Castello di notte?