Lettera aperta

Condividi su i tuoi canali:

None

Lettera aperta

 

Invitiamo le RSU e le strutture sindacali del distretto ceramico ad un incontro.

 

Gentilissimi Signori,

La situazione del distretto ceramico di Sassuolo è obiettivamente delicata, al limite della crisi incontrollata, ed oscilla tra preoccupazioni e futili polemiche .

E’ necessario riflettere e ragionare sulla situazione generale che stiamo subendo. Siamo di fronte ad una doppia crisi, una di natura occupazionale e l’altra di fiducia imprenditoriale.

La nostra sensazione è che ci sia confusione e che molte famiglie siano allo sbando, senza una direttrice di marcia e quindi assolutamente non in grado di svolgere una funzione positiva all’interno della collettivita’. Gli ultimi mesi ci hanno consegnato un quadro abbastanza inedito ed allarmante, tante persone hanno l’ansia di perdere il posto di lavoro o hanno addirittura perso il loro posto di lavoro.

Oggi c’è l’urgenza di individuare azioni incisive finalizzate ad ottenere un tavolo negoziale unitario per esaminare e discutere il piano industriale globale con particolare attenzione alle prospettive occupazionali di tutte le aziende del comprensorio ceramico.

A noi sembra che gli obiettivi da raggiungere, ossia salvare-aumentare i posti di lavoro, siano veramente ambiziosi e richiedano uno sforzo notevole, ma necessario, da parte degli imprenditori, Sindacati e dei cittadini.

In caso di fallimento, infatti, ci sarebbe  una ricaduta negativa non solo di tipo economico, ma soprattutto dal punto di vista sociale, gia’ in profonda difficolta’.

Se vogliamo, dunque salvare il distretto , se, più semplicemente, vogliamo un distretto in grado di superare la crisi congiunturale del sistema economico mondiale, bisogna che tutti, e diciamo davvero tutti, si assumano la responsabilità di fare significativi passi avanti per il rispetto del diritto del lavoro dei cittadini e del proprio futuro.

Oggi c’è la lotta-caccia per il posto di lavoro a tempo indeterminato (certo) : tra residenti e stranieri, tra giovani ed anziani, tra categorie e tra professionalità. Una guerra tra poveri nella quale la solidarietà tra i lavoratori diventa un ricordo.

Il precariato si sta trasformando in un cancro che sta lentamente logorando l’attuale società:  nega un futuro, ma anche un presente. Non solo la possibilità di formare una famiglia, acquistare o affittare una casa, ma più semplicemente acquisire quella autonomia di vita, che ogni essere umano adulto desidera.

La flessibilità probabilmente a Sassuolo non è stata controllata e tante volte si è trasformata in precariato.

Ci vuole coraggio, forza di volontà e soprattutto carattere. Proprio quello che noi cerchiamo di comunicare ai nostri associati, giorno dopo giorno, cercando soprattutto di dare l’esempio. Pretendere che l’esempio venga dall’alto, forse è pura utopia, ma credere che la collaborazione tra le parti necessiti di reali sinergie, non crediamo lo sia.

Siamo fiduciosi che i rappresentanti dei lavoratori del distretto non vorranno rinunciare ad un incontro con il nostro gruppo civico, “Conto anch’io a Sassuolo”, perchè solo da un dialogo costruttivo potranno emergere delle strategie comuni atte a mitigare l’insicurezza occupazioanle.

Questo anche per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, del mondo politico e delle istituzioni sulla situazione del distretto e sull’assoluta incertezza delle prospettive future.

L’appello, come le altre iniziative già messe in campo dal nostro gruppo civico, vuole anche sostenere la richiesta di apertura di un tavolo di confronto con tutti i principali attori ed artefici del futuro del nostro territorio.

Premesso cio’, in riferimento ai problemi sopra esposti, chiediamo ufficialemente e cortesemente un confronto-incontro immediato con le RSU e le strutture sindacali del distretto ceramico .

Confiadiamo nella Vostra Illustre “”Professinalita’”” e siamo certi che comprenderete ed accetterete la nostra piu’ che legittima richiesta .

Siamo disponibili fin da subito a fissare l’ora e la data.

Vi porgiamo sincere espressioni di stima e vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione e attenzione che vorrete prestarci.

Certi della Vostra disponibilità, in attesa di un Vostro riscontro cordialmente Vi salutiamo.

 

Il Presidente del Gruppo Civico “ Conto anch’io a Sassuolo”

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...