LE TELECAMERE AI VARCHI CITTADINI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Modena sperimenterà il sistema di monitoraggio centralizzato delle targhe. Ed entro luglio sarà completata l’installazione di telecamere in piazza Roma e ai Giardini ducali

 

 

Dopo una fase di programmazione e progettazione, la Giunta comunale ha approvato l’implementazione della rete delle telecamere (attualmente sono 130, visualizzabili dalle quattro sale operative di Polizia municipale, Questura, Carabinieri e Guardia di Finanza) con uno stanziamento di 170 mila euro.

Le priorità, condivise prima in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e successivamente con la Cabina di Regia prevista dal Patto per Modena Sicura, sono l’estensione del sistema di videosorveglianza verso le aree periferiche della città, attraverso la sperimentazione del sistema di lettura delle targhe collegato alla banca dati nazionale dei veicoli rubati del Ministero (Scntt); il completamento degli interventi in corso con l’installazione delle telecamere ai Giardini ducali e in piazza Roma e il potenziamento al complesso R-Nord.

Entro la fine di luglio sarà completata l’installazione di quattro telecamere ai Giardini ducali, di tre in piazza Roma e di altre quattro all’R-Nord, luoghi in cui nei mesi scorsi si è lavorato per portare l’infrastruttura di rete.

Il complesso progetto della sperimentazione del Sistema di controllo centralizzato dei varchi cittadini vedrà, invece, una prima fase di lavori per portare la connettività verso la periferia e per potenziare i sistemi di archiviazione e conservazione delle immagini. I dati catturati dai varchi elettronici si interfacceranno in tempo reale con la banca dati del Sistema Centralizzato Nazionale Targhe e Transiti (Scntt).

In questa prima fase sono cinque i varchi cittadini con sistema di lettura targhe individuati e condivisi come prioritari dalla Polizia municipale di Modena e dalle forze dell’ordine. Un primo varco elettronico sarà tra via Vignolese e la Nuova Estense, nei pressi della rotatoria per controllare il traffico in entrata e uscita; altre telecamere saranno collocate alle uscite autostradali Modena Nord e Modena Sud; sulla Nazionale per Carpi all’altezza di Ganaceto per monitorare il traffico verso Modena e a Lesignana per controllare quello verso Carpi.

Il sistema, che prevede complessivamente 13 varchi elettronici, è finalizzato al monitoraggio del traffico in entrata e uscita dalle principali arterie della città con l’obiettivo primario di prevenire e contrastare i reati di carattere predatorio, in particolare furti e rapine, che Polizie e Carabinieri ritengono spesso perpetrati da persone provenienti da fuori città. Inoltre, il sistema consentirà di individuare  immediatamente veicoli rubati o registrati nelle check list delle Forze dell’ordine contribuendo a prevenzione e repressione dei reati.

Il progetto è stato sottoposto anche alla Presidenza del Consiglio della Regione Emilia Romagna al fine di ottenere un cofinanziamento ai sensi della legge 24/2003 che prevede la possibilità di fare accordi di programma su progetti innovativi e  sperimentali.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...