Le intercettazioni fanno paura a chi ha qualcosa da nascondere. noi vogliamo sapere!

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

L’Associazione Terra, Pace e Libertà segue con grande preoccupazione l’iter parlamentare del disegno di legge 1611 riguardante la revisione di norme per le intercettazioni telefoniche, telematiche ed ambientali, passato pochi giorni fa in Senato dopo una forte accelerazione impressa dalla maggioranza.

Condividiamo con tanti nostri concittadini la sensibilità per temi quali la legalità, la sicurezza e la lotta contro tutte le mafie, fondamenti per una convivenza basata sull’onesta e sul rispetto per le regole, ma constatiamo con grande rammarico che in questi ultimi anni una larga parte della politica abbia avuto più a cuore la facile propaganda e l’interesse di pochi, che il desiderio di realizzare un vero Stato di diritto, nel quale il semplice atto di delinquere possa essere universalmente considerato come un male da combattere e curare con tutti i mezzi (peraltro è stato dimostrato nei fatti che le intercettazioni hanno riguardato nell’ultimo anno solo lo 0,2 % della popolazione italiana, quindi con un costo limitato ed ulteriormente riducibile tramite provvedimenti sugli operatori come in tanti altri Paesi al mondo).

Ci spiace pensare all’Italia come uno dei Paesi più corrotti al mondo, nel quale la criminalità organizzata controlla intere parti del territorio, spesso sfruttando la complicità di settori della politica e dell’imprenditoria. Vorremmo un Italia sana, pulita, sicura, e nel nostro piccolo ci impegniamo per riaffermare tali principi.

Per questo chiediamo a gran voce:

al Parlamento e a tutte le forze politiche di accantonare una volta per tutte provvedimenti che tolgono strumenti indispensabili alle forze dell’ordine e alla magistratura per scoprire, processare e punire i colpevoli di ignobili reati (dallo scudo fiscale che ha consentito ai disonesti e ai criminali di rimpatriare denaro sporco a buon prezzo, fino al blocco delle intercettazioni, che anche in questi ultimi mesi hanno consentito di scoprire, ad esempio, traffici di armi, imprenditori e politici corrotti e privi di scrupoli, spacciatori ed assassini)

a tutte le forze politiche del territorio che abbiano a cuore la VERA sicurezza dei cittadini di dare un forte segnale di dissenso verso questo provvedimento

a tutta la società civile di aderire agli appelli per il mantenimento delle intercettazioni come strumento di prevenzione e controllo della criminalità

 

Chi ha la coscienza pulita non ha paura delle intercettazioni.

Forse non vale lo stesso per chi ha qualcosa da nascondere…

Noi vogliamo sapere.

 

Associazione Terra, Pace e Libertà

Sassuolo (MO)

www.terrapaceliberta.org

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto