LE INIZIATIVE SASSOLESI PER L’8 MARZO

Condividi su i tuoi canali:

Inizieranno sabato prossimo, 4 marzo, gli appuntamenti sassolesi organizzati dagli Assessorati alle Pari Opportunità dei comuni del Distretto Ceramico in occasione della Giornata Internazionale della Donna 2023.

Sabato 4 marzo ore 17 – Galleria d’arte Gruppo Pittori Cavedoni: inaugurazione della mostra Donne e colori

Lunedì 6 marzo ore 21 – Sala Biasin: Le donne forti della tradizione classica e biblica nell’arte. Conferenza a cura dello Storico dell’Arte Luca Silingardi

Mercoledì 8 marzo ore 20.30 – Teatro Andrea Rompianesi – Casa nel Parco: Parole di Donna, spettacolo teatrale a cura di STED in collaborazione con le Associazioni Emilii e Sottospirito. Ingresso con offerta libera

Giovedì 9 marzo ore 21 – Crogiolo Marazzi: FUOCHI. Ribelli, coraggiose, libere

Spettacolo teatrale a cura del Teatro dell’Orsa. In collaborazione con il Circolo Culturale Artemisia

Domenica 12 marzo ore 9 – Via Rometta 11: Camminata delle Donne. A cura del Comitato Commercianti di Rometta

Mercoledì 22 marzo ore 20.30 – Crogiolo Marazzi: Tutte figlie di Eva, convegno con performance artistica a cura dell’Associazione Non è colpa mia

OPENDAY SPORT con ingresso gratuito per le Donne

Palestra Scuola S. Giovanni Bosco, Viale Refice 37: Ginnastica per mamme a cura di MYA ASD lun 6 marzo ore 13.45-14.45 e 19-20 / merc 8 marzo ore 19-20 / ven 10 marzo ore 13.45-14.45 e 19-20. Prenotazione al 333 7575880.

Ginnastica per adulti a cura di Armonia ASD mar 7 marzo ore 20-21 / gio 9 marzo ore 20.15-21.15. Prenotazione al 340 0685666

Piscina di Sassuolo, Viale Ippolito Nievo 12: Nuoto libero e attività motoria in acqua e in palestra a cura di Nuova Sportiva SSD merc 8 marzo ore 9-22 secondo palinsesto

Informazioni 0536 872105

SASSUOLO, 02/03/2023

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa