Le citta’ del futuro: gli interventi proposti dall’architetto Botta

Condividi su i tuoi canali:

None

Suggestioni stimolanti da cui partire per aprire un dibattito ampio sul futuro del centro storico

L’obbiettivo deve essere quello di avere un centro storico ancora più bello, fruibile e che integri le varie funzioni presenti valorizzando anche le attività commerciali

Si realizzi il progetto più utile per la città, in altre parole quello che meglio sa interpretare la storia di Modena, la sua evoluzione, sintetizzando canoni architettonici di qualità e duraturi, con la funzionalità, per rendere, in ultima analisi, più fruibile e bella la città. E si sviluppi questo percorso attraverso un confronto, scevro da pregiudizi, franco e aperto, per dare corpo, in tempi congrui, ad una opportunità comunque straordinaria. È sicuramente troppo presto per dare un giudizio sulle soluzioni proposte dall’architetto Botta per tre piazze importantissime per la vita del centro storico, di certo però le suggestioni e gli stimoli lanciati sono molti e le prime reazioni, tra loro anche in profondo contrasto, dimostrano che il tema ed i suoi sviluppi interessano la città e l’opinione pubblica.

Alla luce anche di esperienze precedenti, è superfluo ricordare nomi di architetti altrettanto famosi che a Modena hanno lasciato solo qualche modellino tridimensionale, ora è importante che si accantonino disquisizioni di carattere puramente accademico e si entri nel merito, attraverso un dialogo con l’opinione pubblica e le associazioni delle imprese.

Intervenire su Piazza Roma, Piazza Mazzini e Piazza Matteotti significa incidere su spazi che appartengono da sempre ai modenesi. Le scelte che saranno fatte influenzeranno in modo significativo anche la fruizione del centro storico e la sua attrattività e per questo Confesercenti, pur evitando in questa fase di valutare progetti che comunque sono preliminari, sottolinea quatto sia importante sviluppare questi interventi coinvolgendo nel modo più ampio possibile la città.

 

Confesercenti, che rappresenta moltissimi commercianti, sottolinea come la qualificazione del centro storico passi anche attraverso la massima integrazione tra le varie funzioni, perché la qualità di un tessuto urbano è la somma di una serie di fattori che tra loro si integrano.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Visit Castelvetro!

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Mercato ToscanoDomenica 3 DicembreVia Sinistra Guerro – Castelvetro di Modena Una giornata dedicata allo Shopping in via Sinistra Guerro a Castelvetro di