L’ASSESSORE LOMBARDI COMMENTA IL WEEK END PRE NATALIZIO IN CITTA’

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

 

Ultimo week end pre natalizio davvero partecipato e suggestivo, quello che sabato 19 e domenica 20 dicembre ha riempito vie e piazze del centro storico sassolese grazie alle tante iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale e dal Comitato Commercianti del Centro Storico.

 

“Come sempre – afferma l’Assessore al Commercio Andrea Lombardi – il trenino Dotto ed il Villaggio di Babbo Natale erano frequentatissimi da bambini e famiglie, ma anche il bellissimi mercatino di via Cavallotti e di piazzale Teggia hanno richiamato in centro tantissime persone nella due giorni di festa. Il concerto, di sabato pomeriggio, dei bambini delle S.Agostino ed il coro Gospel che, dal pomeriggio di ieri, ha portato la musica nelle principali vie del centro per poi chiudere con il concerto sotto l’albero in piazza Garibaldi, hanno entusiasmato ed al tempo stesso commosso. Tutto questo con l’aggiunta del gran finale dei due concerti, il sabato con la Corale Puccini, la domenica con Mu.Sa  e Matteo Macchioni, in S.Giorgio che hanno fatto da degno finale alle due giornate.

Di tutto questo, come sempre, bisogna ringraziare il Comitato Commercianti del Centro Storico, indispensabile partner di tutte le iniziative, ma anche i commercianti di Via Cavallotti e le tante associazioni che hanno collaborato per rendere unico il week end prenatalizio in città”.

 

weekend.jpg (49 Kb)
 

Download

weekend1.jpg (34 Kb)
 

Download

weekend2.jpg (87 Kb)
 

Download

weekend3.jpg (37 Kb)
 

Download

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gentilezza mal ripagata

Un gesto  di gentilezza, tenere aperto il portone  d’entrata del palazzo a chi segue … Le persone  educate lo compiono quasi automaticamente, non lascerebbero mai

Olimpiadi ma non in pace

Quando nell’antichità si svolgevano  le Olimpiadi, le guerre erano sospese da una tregua e quando Pierre de Coubertin volle riproporle nel mondo che si avviava