L’ALTRO SUONO festival 2011

Condividi su i tuoi canali:

None

TANYA TAGAQ

Auk/Blood

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti

martedì 10 maggio ore 21 – PRIMA ITALIANA

 

L’Altro Suono festival prosegue il viaggio attraverso i diversi generi musicali con una incursione nella musica etnica: Tanya Tagaq, cantante canadese della provincia del Nunavut, presenta in prima italiana martedì 10 maggio ore 21 al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena il suo ultimo lavoro dal titolo Auk/Blood, con Jean Martin alla batteria e Jesse Zubot al violino.

 

Nata a Cambridge Bay, Tanya Tagaq si è imposta all’attenzione internazionale nel 2005 con il suo album d’esordio Sinaa, che significa “bordo” nella lingua ancestrale Inuktitut. Le sue canzoni derivano dalla rielaborazione di una modalità canora tipica del popolo Inuit, detta Katajjaq, canto di gola, che viene solitamente eseguita da due ragazze: “un gioco fra due donne, un emulazione del suono della terra”, per citare le parole della stessa cantante. La Tagaq reinterpreta questo canto da solista, in uno stile del tutto originale, remixando la musica della tradizione con un potente infuso di stili contemporanei.

 

A Modena la Tagaq presenta il suo ultimo lavoro Auk (che significa sangue nella lingua Inuit), nominato al Juno Award come Miglior album aborigeno e Miglior album strumentale, e vincitore in diverse categorie al Canadian Aboriginal Music Awards, tra le quali in particolare il premio per Miglior artista femminile. Auk è veramente il culmine della giovane ma già intensa carriera della Tagaq: il canto di gola era qualcosa di parallelo alla sua vita durante la sua crescita nelle incredibili ed estreme condizioni della Baia di Cambridge. Quando Tanya andò via di casa per frequentare la scuola ad Halifax in Nuova Scozia, si accorse di provare nostalgia per la sua famiglia e gli amici. In un pacchetto speditole dalla madre trovò delle cassette del canto di gola e ne rimase affascinata. Tanya racconta: “Mi chiedevo: come riescono a produrre questi suoni? Non riuscivo proprio a immaginarlo, ero assolutamente stupefatta! Perciò ci provai e scoprii che quei rumori mi venivano abbastanza facilmente. Cantavo sotto la doccia, tutti i giorni, insegnando a me stessa e giocando con i suoni. E pensare che prima d’allora non avevo mai cantato”.

 

Eclettiche e numerose le sue collaborazioni: di recente è tornata a registrare con Björk, per la colonna sonora di Drawing Restraint 9, film di Matthew Barney, dopo essere apparsa nel suo album Medúlla nel 2004 e averla accompagnata nel Vespertine tour. Un’altra collaborazione ha dato i suoi frutti nel 2007, quando il Kronos Quartet ha invitato Tanya a partecipare, come coautrice e musicista, al progetto Nunavut, che dopo il debutto nel febbraio 2008 al Chan Centre di Vancouver è andato in scena in tutto il Nord America, fino alla Carnegie Hall di New York. Altro recente progetto di Tanya è lo sbalorditivo video Tungijuk nel quale ha collaborato con Jesse Zubot e i produttori cinematografici di Montreal, Felix Lajeunesse e Paul Raphael. Il filmato è stato selezionato per il Sundance, il Toronto International Film Festival, il Best Short e l’imagineNATIVE Film Fest 2009.

 

Martedì 10 maggio ore 21 – PRIMA ITALIANA

TANYA TAGAQ

Auk/Blood

 

Tanya Tagaq voce

Jean Martin batteria

Jesse Zubot violino

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...