La tragedia consiste in questo: Non si può spingere una fune

Condividi su i tuoi canali:

I pertiti del centro sinistra ancora una volta hanno calpestato i diritti dei cittadini. E’ quanto afferma Mauro Guandalini della lega nord di Sassuolo

La grandezza o la sconfitta di un paese e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui trattano i cittadini e su Sassuolo il giudizio è abbastanza scontato: “li trattano male”.

Una domanda che spesso emerge nel dibattito è se si puo’ ancora avere fiducia nell’Amministrazione Comunale di questo Centro-Sinistra e se risponda prontamente alla soddisfazione delle esigenze esplicite e latenti dei cittadini.

In realta’ la risposta è abbastanza semplice, ma la domanda stessa è mal posta , in quanto quasi nessun cittadino crede piu’ nella serieta’ della politica , tanto che anche nel caso di Rometta si è dovuto innescare una grossa protesta e la costituzione dell’ennesimo comitato di quartiere  che non è stato in grado di contrastare la volonta’ dell’Amministrazione, forse troppo propensa ad aiutare/favorire gli extra-comunitari (spesso poi risultati delinquenti) invece degli stessi italiani che vivono da anni nel nostro paese.

Ci sono voluti 30 anni per costruire/farne un quartiere vivibile/accettabile “Rometta” e ci sono voluti alcuni minuti in Consiglio Comunale per decretarne la sua fine, con la decisione di costruire una “casa popolare” .

Dopo aver sancito che il quartiere dell’Ancora che aveva gia’ un’area indicata dal vecchio P.R.G. dove poter costruire delle case popolari non si poteva intervenire perche’ forse si innescavano delle forti tensioni con il proprio elettorato , si è deciso di fare una Variante a Rometta e cosi’ stravolgere il suo assetto urbanistico.

Per questo troviamo scandaloso che all’interno del Centro-Sinistra ci si meravigli se dei  cittadini di Rometta criticano il loro operato o per la  forte opposizione della Lega che ha fatto in tutti questi mesi, talvolta senza il supporto degli altri partiti del centro-destra, soprattutto di Forza Italia e Alleanza Nazionale , per impedire questa insensata iniziativa  , visto che tutti noi abbiamo il timore della creazione di nuovi getti e quartieri degradati ed invivibili.

Insomma, ci troviamo di fronte all’ennesimo, pericoloso saccheggio edilizio-sociale che non sorprendentemente, rischia di calpestare la volonta’ dei cittadini e di far diventare Rometta la zona peggiore del paese dopo Braida, dove si vive nella paura ,in mezzo alla delinquenza e in mezzo al degrado.

L’assurdità è constatare, non con triste rassegnazione, che i colpevoli della disfatta sono persone che dovrebbero rappresentare i cittadini . La Sinistra rappresentata dai partiti della Margherita , Ds, Comunisti Italiani, Rifondazione Comunisti, Verdi , La Rosa nel Pugno, i quali hanno ancora una volta probabilmente calpestato i diritti dei cittadini ( tra cui molti suoi elettori).

Alle strette con la realtà dei fatti non resta che prendere atto che la democrazia popolare è stata sconfitta dalla politica , che sia ben chiaro nessuno escluso, tanto la maggioranza quanto l’opposizione , dato che  non è stata in grado di impedire questa assurda iniziativa.

Il sistema politico del Centro-Sinistra probabilmente non è preparato ad affrontare le vere sfide del mondo di oggi. La crescita economica e l’aumento della popolazione esercitano pressioni senza precedenti sull’ambiente e sui nostri sistemi sociali. Ma il Centro-Sinistra non sono in grado di rispondere a queste sollecitazioni e crisi essenzialmente di integrazione come nel caso di Braida, perche’ vengono gestite con vecchi modelli/strumenti diplomatici/politici.

Gli anni possono riempire la pelle di rughe, ma la mancanza di entusiasmo avvizzisce l’anima di qualsiasi cittadino, ma naturalmente non è mai troppo tardi per cambiare registro: ma è bene avere chiaro che prezzo dell’inerzia è l’esclusione delle traiettorie di un sano sviluppo su cui punta il resto del mondo.

La Sinistra forse pensa che gli uomini sono come un buon vino. Cominciano tutti come uva, ed è il tuo compito metterli sotto i piedi e tenerli al buio fino a quando non maturano in qualcosa con cui ti piacerebbe cenare assieme.

Noi invece diciamo che il pericolo  più grande nella vita è permettere che la cosa urgente non lasci spazio a quella importante: Sassuolo ha bisogno di sicurezza e di speranza.

 

 

– il Segretario della Lega Nord Padania di Sassuolo –

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BORGO DEI NONNI

A Lama di Reno il progetto lungimirante per un borgo “speciale” Ilcapogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha presentato alla Presidente dell’Assemblea

“CALICI DI STELLE”

LUNEDÌ 8 AGOSTO RITORNA IN CENTRO STORICO A CASTELVETRO “CALICI DI STELLE” CON VINO, CIBO E MUSICA. MERCOLEDÌ 10 A LEVIZZANO OSSERVAZIONI DELLA VOLTA CELESTE

I tartufi alle Salse di Nirano

Alla Riserva di Nirano la sede dell’Associazione Tartufai di Modena che collabora nella manutenzione e pulizia dell’area protetta. Pochi forse sanno che sulle pendici dei