La sicurezza? Una passeggiata

Condividi su i tuoi canali:

None

Dopo i numerosi Comitati, dopo la Circoscrizione, dopo le associazioni di liberi cittadini, adesso scende..in Piazzale del Tempio anche un Circolo, quello del Buon Governo, “”Modena Ghirlandina”” presieduto dal sig. Stefano Barberini. Per venerdì 15 febbraio, ore 21.00,  è prevista una Passeggiata per la Sicurezza proprio in zona Piazzale del Tempio, passeggiata che intende ribadire un concetto caro a tutti: RIVOGLIAMO UNA CITTA’ SICURA!!

Ci saranno senz’altro rivendicazioni di primogenitura nei confronti di tale iniziativa ma è evidente che nessuna zona di Modena è sotto i riflettori mediatici come questa! Solo ieri partivano i lavori nell’ERRE NORD di via Attiraglio, un progetto pensato e voluto dall’Amministrazione come punto di partenza per la riqualificazione dell’intera area. Un’area, dicevo, dove gravitano migliaia di residenti lavoratori immigrati più o meno recentemente, che rappresentano in certi quartieri il 20% della popolazione, una crescita esponenziale che nessuno sa quantificare né controllare, e che, come tutte le cose fuori controllo, può creare confusione e scompiglio al vecchio “”sistema Modena””. La vicinanza alla Stazione ferroviaria peggiora le cose: i clandestini arrivano in treno a tutte le ore e si dirigono, con in tasca le mappe informative, verso il Duomo e la Caritas, o vengono prelevati in piazzale Dante dai caporali. Problemi con radici lontane e profonde che comunque gettano ombre sul futuro di una Modena Sicura. Certo è che il gruppo si ingrossa: De Pietri, Garagnani, Nocetti, Galli, Barbari, Barbieri, e ancora autorità come il consigliere Manfredini e lo stesso Sindaco Pighi, e ora anche il Circolo del Buon Governo. Altrochè maratona di Carpi, meglio le passeggiate del Tempio che fù.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per

Una mossa tempestiva e anche simbolica

Giorgia Meloni è in Algeria per la sua prima visita di stato. E’ incentrata sull’energia nell’ottica del Piano Mattei, finalizzato a fare dell’Italia l’hub energetico del