La sesta edizione di poesiafestival

Condividi su i tuoi canali:

None

Da giovedì 23 settembre weekend in versi con poeti classici e contemporanei

 

Letture, lezioni magistrali, concerti e spettacoli con protagonisti i poeti contemporanei o dedicati ai grandi classici. Il “parlare in versi” torna protagonista nelle Terre dei castelli con la sesta edizione del Poesiafestival che prende il via da Vignola giovedì 23 settembre e proseguirà fino a domenica 26.

Per quattro giorni la poesia in tutte le sue espressioni, declinata da autori, artisti, musicisti, attori, animerà le strade e le piazze dei Comuni di Castelnuovo, Castelvetro, Savignano, Marano, Spilamberto, Vignola e Maranello con un programma ricco di proposte.

La manifestazione è promossa dall’Unione Terre dei castelli e dal Comune di Maranello in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Modena, la Fondazione di Vignola e la Fondazione Cassa di risparmio di Modena.

L’inaugurazione, giovedì 23, alle 20, a Vignola, è affidata alla lezione magistrale del poeta e critico letterario Maurizio Cucchi a cui seguirà il concerto di Alberto Fortis. La poesia contemporanea sarà celebrata con grandi poeti come Franco Loi, che festeggia gli 80 anni ad alcuni mesi dalla pubblicazione della sua autobiografia “Da bambino il cielo”, Yves Bonnefoy, tra i maggiori poeti europei viventi, Patrizia Valduga, Biancamaria Frabotta, e ancora i poeti spagnoli Daniel Rodriguez Moya, Alberto Fregenal e Fernando Valverde che omaggeranno il grande Federico Garcia Lorca.

Poi famosi personaggi della cultura e dello spettacolo: Philippe Daverio, protagonista, venerdì 24 settembre a Levizzano, dell’incontro “Diffido dell’arte che costa poco”; Giuseppe Cederna interprete a Savignano, sempre venerdì 24, dello spettacolo “Il viaggiatore incantato”, accompagnato al piano dal jazzista Umberto Petrin; Moni Ovadia che leggerà a Maranello, sabato 25, le poesie della tradizione araba; Sonia Bergamasco che reciterà “Le donne, gli amori, la gelosia” con letture di Boiardo e Ariosto a Levizzano domenica 26. Non va poi dimenticato l’omaggio a Gianni Rodari, con le sue poesie e filastrocche recitate da Magda Siti e cantate da Paolo Capodacqua (Parco Rangoni Machiavelli a Maranello domenica 26 settembre).

Tra le novità di quest’anno “Il cinema dei poeti” dedicato a Pier Paolo Pasolini, venerdì 24 settembre a Spilamberto, con un intervento di Walter Siti e la proiezione del film “La rabbia di Pasolini” realizzato da Giuseppe Bertolucci, grazie al quale si è recuperato l’intero corpus dei filmati che avrebbero composto la versione di Pasolini de “La rabbia”.

Come sempre, il festival dà molto spazio alle iniziative per bambini e alla musica con Vinicio Capossela protagonista del concerto di chiusura a Spilamberto domenica 26 settembre.

 

CS

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa