La Polizia Municipale di Prossimità accolta positivamente

Condividi su i tuoi canali:

None

I cittadini dichiarano la loro soddisfazione e segnalano…

 

“Già dopo le prime due settimane dall’introduzione del nuovo servizio di Polizia Municipale di Prossimità – spiega l’assessore alle politiche della sicurezza del Comune di Fiorano Modenese Alessandro Borghetti – possiamo affermare che l’iniziativa è stata accolta con grande favore dai cittadini. L’opportunità di dialogo con l’amministrazione è stata compresa e la figura dell’agente di prossimità viene avvicinato anche per segnalare aspetti relativi all’ordine pubblico, ma soprattutto per aspetti riguardanti la cura e la manutenzione delle strade e del verde, oppure altri servizi dell’amministrazione pubblica”.

Nei primi quindici giorni di attività della Polizia Municipale di Prossimità sono già state presentate 33 segnalazioni che gli agenti hanno trasmesso all’Urp oppure alle forze di sicurezza.

Da giugno ha preso infatti il via il nuovo servizio di Polizia Municipale di Prossimità; in due zone, Fiorano e Spezzano, un agente pattuglierà stabilmente a piedi le strade stabilendo nel tempo un rapporto di conoscenza diretta e di fiducia con i residenti, i commercianti e gli artigiani che vi lavorano. Lo stesso servizio verrà svolto periodicamente anche a Ubersetto, nel quartiere Braida e a Nirano, mentre a Fiorano e Spezzano si è iniziato con una presenza di due giorni alla settimana in questa prima fase sperimentale, con l’obiettivo di incrementare i turni di presenza in fase di assestamento definitivo. Per facilitare un rapporto di fiducia con i cittadini l’agente è associato stabilmente alla sua zona e, salvo causa di forza maggiore, sarà sempre lui a parlare con le persone e raccogliere le segnalazioni che da esse arriveranno.

Gli agenti che hanno iniziato la loro presenza nei quartieri sono stati salutati e accolti favorevolmente, con apprezzamenti per questo nuovo servizio attivato.

L’agente sarà costantemente in contatto con un’autopattuglia della Polizia Municipale, pronta per interventi immediati in caso di necessità e con la caserma dei Carabinieri. Ma le segnalazioni che l’agente di prossimità è pronto a ricevere potranno riguardare qualsiasi servizio dell’amministrazione comunale e non soltanto la sicurezza. “Un punto d’ascolto mobile insomma – aveva dichiarato l’assessore Alessandro Borghetti nella conferenza stampa di presentazione – direttamente nel vostro cortile, che ha il compito di ricevere la segnalazione della buca nella strada come la segnalazione di fatti illegali, o atti di vandalismo, o comportamenti irrispettosi del regolamento di polizia urbana. Le segnalazioni sui servizi comunali convergeranno in un punto di raccolta unico e da lì saranno smistate presso gli uffici competenti e valutate dai tecnici perché provvedano a risolvere i problemi o, nel caso siano necessari tempi più lunghi, a dare comunque una risposta al cittadino”.

L’agente di prossimità aiuta i Fioranesi nell’esercizio della “cittadinanza responsabile”, partecipe cioè del benessere e della qualità di vita nel nostro comune auspicata dall’Amministrazione Comunale. Come era stato previsto dal progetto: “E’ un servizio utile sul fronte della sicurezza, ma noi riteniamo che si svilupperà soprattutto come filo diretto fra cittadini e chi amministra sui problemi quotidiani della comunità, quelli che determinano la qualità di vita”.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...