La mia passione per l’ambiente ed il vivere sostenibile

Condividi su i tuoi canali:

""Debutto amaro di Sandra Poppi in Consiglio comunale a Modena.Secondo Beppe Grillo la nuova entrata non ha titolo a rappresentare il Movimento5stelle né all'uso del logo ed è diffidata dal farlo. Su nostra richiesta, Sandra Poppi ha iillustrato a Bice quello che ritiene suo il ""diritto dovere"" di assumere la carica di consigliere comunale.

 

Come raccontare brevemente la mia passione per l’ambiente ed il motivo scatenante di ideali e battaglie. I miei due figli e il sogno di lasciargli un mondo vivibile. 

Alcuni anni fa decisi di mettermi in gioco e trovare il modo per poter partecipare alle scelte sulla citta’. Ho ottenuto di far parte della Comm. Ambiente e Urbanistica della Circ. 2.

Con il Comitato Modena Salute e Ambiente (ass. di promozione sociale) mi sono occupata di discarica, rifiuti, inceneritore, depuratore, canale Naviglio, alta velocità, industrie e trasporto pesante.

Sono iscritta al WWF da 20 anni e ne sono entrata a far parte in modo attivo, come presidente del WWF Modena, negli ultimi due anni. Dopo il lungo lavoro nelle associazioni  e per raggiungere qualche obiettivo concreto nel giugno 2009 decisi di candidarmi per la Lista Modena 5stelle (una esperienza tutta nuova ed all’esordio) in Consiglio comunale di Modena e per la Circoscrizione 2 ottenendo successo come voti di preferenza, pur restando sia in Consiglio che Circoscrizione la prima degli esclusi. In virtù di questi consensi decisi di candidarmi alle elezioni regionali in E.R. nel 2010, sempre per il Movimento5stelle.

Sono arrivata seconda ed è stato un successo personale e un riconoscimento per le battaglie che ho continuato a fare nonostante  tutto. Alle regionali dell’Emilia Romagna, col Movimento5stelle, seconda dopo Favia, si inventarono elezioni secondarie per scegliere il secondo consigliere, diffamarono me e scelsero Defranceschi.

 Nel frattempo a Modena viene espulso Ballestrazzi, non me e non la Lista Civica di Modena. Ed ora, con questa possibilità, cercavo di lavorare in consiglio con la Lista Civica Modena5stelle con la quale ho firmato il programma  e l’impegno verso i miei elettori,  nella quale sono stata originariamente eletta e non me lo consentono.

Senza motivazione.

A tal proposito e per i nuovi attivisti ricordo che tutto il lavoro per la presentazione della Lista civica di Modena e di quella delle regionali per il Movimento è stato sostenuto con banchetti, raccolta firme, fondi, autenticazione firme e quant’altro dall’allora gruppo attivo a Modena. Ho comunicato a Grillo e allo staff le mie intenzioni, prima di partire, una decina di giorni fa e nessuno ha posto obiezioni.  Qui vige il non-statuto, a norma di quello non sono iscritta ad altri partiti e  non ho avuto condanne penali…Il giorno dopo essere entrata in consiglio esce un P.S., una riga in fondo a un post qualsiasi del blog di Grillo: sono diffidata e non posso rappresentare il Movimento5stelle.

Cosi’ mi sono chiesta: chi ha titolo a rappresentare il M5S? Non io, già autorizzata tre anni fa e regolarmente eletta?

Non è che magari do fastidio a chi e’ a caccia di poltrone per le prossime elezioni?

E questa abitudine nel Movimento a diffidare ed epurare, senza vere motivazioni e senza dialogo, siamo sicuri che si chiami democrazia?

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista