La lista civica “”AMARE SASSUOLO”” è stata la prima ad essere depositata venerdi mattina all’atto dell’apertura delle accettazioni in comune;

Condividi su i tuoi canali:

Presentazione della lista con Candidato Sindaco Dott. Massimo Bertacchi



275 cittadini sassolesi l’hanno voluta e sostenuta con la loro firma (le firme minime richieste 175, numero massimo 350).

Con orgoglio porto alla mia città le idee che stanno alla base del mio progetto politico: potenziare l’assistenza domiciliare per gli anziani aprendo all’interno dei Servizi Sociali un apposito sportello, Internet gratuito senza fili per tutti i sassolesi, il teatro Politeama come centro culturale e di aggregazione per i giovani e non solo, più sicurezza con i “”Vigili di Quartiere””, abbattimento delle barriere architettoniche, un parcheggio sotterraneo in Piazza Libertà per potenziare la ricettività del centro, misure per fronteggiare la crisi economica, ma anche tante altre idee per la mia città.

I componenti la lista dei candidati sono 30, metà dei quali sono donne:

Ivano Giacobazzi Capolista,

Enrico Zavatti,        Massimo Baroni,        Roberta Ferocino,     Gian Luca Borelli,  Jolanta Bot,              Patrizia Canazza, Roberto Ferocino, Francesca Forghieri, Franco Gambarelli,    Silvana Garzoni,     Paolo Genitoni,           Maria Giusti, Nadia Grandi,        Elia Giacobazzi,           Nestore Ingrami,

Alessandro Leonardi, Eugenio Macchioni, Danilo Mancini, Francesca Mannu, Greta Roncaglia,

Clara Sangermano, Claudio Scapinelli,    Edit Szilagyi,           Sergio Togni,

Elvira Tommaselli, Giuseppina Trapani, Orianna Vandelli, Mario Varini, Silvano Venturelli.

Tra di loro studenti universitari, professionisti, piccoli imprenditori, casalinghe e pensionati, impiegate e operai, ognuno con un sogno nel cuore, migliorare la nostra città.

 08/05/2009

 

Amo la mia città, sono orgoglioso di viverci e sono preoccupato per il suo futuro.

Voglio dare il mio contributo alla soluzione di alcuni suoi problemi che mi stanno a cuore, ma che credo dovrebbero stare a cuore a tutti i cittadini sassolesi. Già da Consigliere Comunale tentai di portare avanti le questioni che si pongono al centro di questa mia scelta di candidatura, ma questo fu reso impossibile sia dal centro sinistra che dal centro destra, che non diedero alle mie proposte la dovuta attenzione o non le sostennero con la dovuta determinazione.

Ritengo che chi governerà Sassuolo dovrà confrontarsi con questioni come quelle che ora ho deciso di portare avanti in prima persona. Non ho certo la presunzione di diventare Sindaco della mia città, non è questo il mio obbiettivo, ma se i cittadini sassolesi comprenderanno appieno le mie proposte, e la campagna elettorale mi darà modo di spiegare loro queste questioni, se i cittadini sassolesi mi premieranno con il loro voto, sono certo che sarà impossibile per chi andrà a governare Sassuolo non tenere conto di queste concrete proposte di buon senso, e non farle proprie.

Massimo Bertacchi                   

 

 

  Principali punti programmatici della Lista “AMARE SASSUOLO” . 

 

Anziani – Amare Sassuolo significa potenziare l’assistenza domiciliare per gli anziani disabili, aprire  all’interno dei Servizi Sociali un apposito ufficio per accogliere le istanze dei pensionati affetti da patologie della terza età e di supporto per i loro familiari in difficoltà.

 

Giovani – Amare Sassuolo significa istituire un servizio di connessione Internet senza fili, gratuito, “Sassuolo Wireless”**, per offrire a tutti i residenti la possibilità di navigare sull’intero territorio comunale come se si fosse connessi via cavo. Occorrerà soltanto registrarsi presso un punto stabilito (per esempio l’URP), per ricevere la user-id e la password di accesso. Internet rappresenta oggi una rivoluzione tecnologica pari, per importanza storica, all’invenzione della stampa. Renderla fruibile per tutti, gratuitamente, cominciando il cablaggio dai quartieri più svantaggiati, offrirebbe ai sassolesi l’opportunità di accedere alla più grande fonte di sapere virtuale esistente, e dar loro la possibilità di creare lavoro o potenziare un’attività già esistente. Questa opportunità è in fase di realizzazione in numerosi comuni e province in tutta Italia e nel mondo, Sassuolo merita di essere tra questi comuni all’avanguardia.

 

2) Creare dentro al teatro Politeama, struttura già acquisita dal comune, un centro polifunzionale culturale e di aggregazione per i giovani sassolesi.

 

Ordine pubblico, Sicurezza – Amare Sassuolo significa qualità e sicurezza nella vita dei nostri concittadini: si deve aumentare la presenza sulle strade della Polizia Municipale sostituendo, per quanto possibile, l’organico impegnato negli uffici con personale amministrativo. Completare la sperimentazione del  “Vigile di Quartiere” aumentando così la presenza sul territorio degli “occhi” e delle “orecchie” dell’Amministrazione, con particolare attenzione al centro storico di Sassuolo .

 

Abbattimento delle barriere architettoniche     Amare Sassuolo significa favorire in ogni modo la mobilità dei suoi cittadini più svantaggiati: qualcosa è stato fatto, tanto resta ancora da fare.

 

Viabilità e parcheggi – Amare Sassuolo significa favorire la circolazione: occorre rivedere accuratamente i flussi veicolari in entrata ed in uscita dalla città, è necessario poi aumentare il numero dei parcheggi in centro, realizzandone uno capiente e sotterraneo in Piazza Libertà.

 

Misure per fronteggiare la crisi economica – Amare Sassuolo significa salvaguardare le aziende sane in difficoltà, incrementando le dotazioni alle cooperative di garanzia sugli affidamenti bancari alle imprese. Condizionare la concessione del contributo al finanziamento  alle aziende che non operano tagli del personale. Farsi parte diligente perché un pool di banche anticipi, a condizioni particolari, le somme che le imprese erogano ai dipendenti cassaintegrati. I lavoratori avrebbero la garanzia degli stipendi e le aziende non dovrebbero sottrarre liquidità al loro interno.

 

**

La mia proposta di programma rivolta in particolar modo ai giovani di istituire un servizio di connessione Internet senza fili, gratuito e su tutto il territorio, potrebbe chiamarsi “SASSUOLO WIRELESS” per esempio, supera le proposte enunciate nei programmi dell’attuale Sindaco Patt
uzzi o dell’aspirante Sindaco Caselli, infatti  entrambi hanno previsto solamente questo servizio di connessione nei parchi, nelle piazze e in biblioteca. In epoca di recessione e crisi come questa, pensare di offrire a tutti i giovani, anche quelli le cui famiglie sono in difficoltà e tagliano spese non strettamente necessarie, significa dare a tutti i giovani le stesse opportunità di accedere alla più grande fonte di sapere virtuale esistente, e dar loro la possibilità di crearsi un lavoro, di cercarne uno o di potenziare un’attività già esistente. Questo sistema “senza fili” e gratuito si sta realizzando in numerosi comuni e province in tutta Italia e nel mondo, Sassuolo merita di essere tra questi comuni all’avanguardia.                          

  Massimo Bertacchi

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati