La leggerezza e gli errori non contribuiscono alla trasparenza

Condividi su i tuoi canali:

None

Leggiamo il comunicato stampa del Comune in cui l’Assessore Simona Arletti invita a sospendere le dichiarazioni di sospetto e denigrazione a carico di chi ha lavorato nei seggi elettorali, e desideriamo rispondere che, pur nel rispetto di chi si è messo al servizio della cittadinanza per lo spoglio dei voti, le leggerezze e gli errori commessi non potevano che diffondere il sospetto di operazioni non corrette.  

Sebbene circoscritti ad alcuni seggi, non possono infatti essere taciuti i casi di manifesta violazione delle norme di redazione dei verbali, come la sovrapposizione di fogli posticci ai fogli originali, correzioni effettuate con il bianchetto, somme mancanti a fine foglio o manifestamente errate, e l’assenza di ben 2 copie di verbali nelle buste in cui dovevano essere riposte a chiusura dello scrutinio. Tutti casi regolarmente verbalizzati dalla Commissione e dai delegati di lista presenti alla verifica.  

È evidente quindi che lo spoglio di alcuni seggi è stato realizzato nella totale mancanza di consapevolezza del proprio ruolo e della delicatezza delle operazioni che si stavano svolgendo, cosa che non ha certo contribuito a stemperare i sospetti che si sono diffusi la notte di domenica 7 giugno dopo il black out di comunicazione verificatosi in due seggi, di cui tutti i modenesi sono a conoscenza.  

I dubbi saranno definitivamente fugati solo dalla futura verifica delle tabelle di scrutinio o delle schede, operazione che non reputiamo offensiva né del lavoro di chi ha presieduto i seggi né dei candidati, e che anzi restituirà al legittimo titolare della carica di sindaco tutta la limpidezza che merita.

 

Lista Civica Modena a 5 Stelle

Lista Civica Provinciale Modena a 5 Stelle

 

I Delegati di Lista: Lidia Castagnoli e Albertina Lodi

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.