La flatulenza dei Maya

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
Preparatevi a vivere gli ultimi giorni del 2012 a casa, in vacanza, coi parenti, con gli amici o come caspita preferite perché dopo il 2012 arriverà …il 2013.art. di Alex Scardina

 

 

Bene, signori, siamo arrivati pure al 2012.

Scusate ma…notate differenze rispetto al 2011?

Io no.

Dovremo continuare a lavorare e a pagare il mutuo; continueremo ad aspettare l’arrivo dell’estate, santa custode delle ferie, faremo la spesa, mangeremo a Pasqua, a Ferragosto e per tutte le festività. I giovani andranno a scuola per crearsi un futuro, gli adulti perderanno il lavoro e lo vedranno crollare. Insomma, nulla di diverso rispetto all’anno appena trascorso. Per lo meno fino al 21 dicembre. Sì perché, rispondendo al dettame popolare “anno bisesto, anno funesto”, secondo alcune profezie (Maya docet) il mondo dovrebbe finire. Per alcuni esaltati scompariremo dalla faccia della Terra; addirittura per alcuni pazzi sparirà pure la terra, come fosse un ago in un pagliaio (semplice no! Segreti della prestigiribilizzazione). Secondo altri scienziati, che hanno da poco abbracciato la millenaria cultura del “paraculismo”, ci saranno solo alcuni cambiamenti. Non immaginate essere umani verdi, con tre gambe o con un cervello minimamente sviluppato. No, solo un diverso modo di pensare o concepire la vita…il giro-vita! Poi ci sono quelli che intravedono nella crisi economica, nelle scie degli aerei e nella flautolenza dei maiali segni che qualcosa sta per accadere. Senza dar credito a costoro dico solo che effettivamente nel caso della flautolenza suina qualcosa sta per accadere, e non è un buon segno!

Allora, siccome il 21 dicembre non accadrà nulla, in tal senso, degno di nota vi prego di prenotare già le ferie! Preparatevi a vivere gli ultimi giorni del 2012 a casa, in vacanza, coi parenti, con gli amici o come caspita preferite perché dopo il 2012 arriverà il 2013.

No effettivamente qualcosa potrà accadere! L’annuale supposta a cui i contribuenti vengono sottoposti causa vaccinazione obbligatoria cambierà e, con buona pace di tutti, sarà sempre più dolorosa.

 

 

 

P.S. Alcuni passanti hanno notato una troupe di Studio Aperto in avvicinamento al maiale sofferente di flatulenza. Gli avranno sicuramente chiesto: “come si sente?”. Domani, alle 12:30 la risposta.

 

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...