l logo dei circoli e’ diventato simbolo del popolo italiano !

Condividi su i tuoi canali:

None

C’è chi ha esultato  per questa scommessa vinta ! i Circoli della Libertà

C’è chi si è subito preoccupato del proprio cadreghino ! gli eletti di Forza Italia

C’è chi non ci ha capito proprio nulla ! Veltroni, Casini, Mastella

Vogliamo ancora una volta rendere merito a Silvio Berlusconi e Michela Brambilla di un grande coraggio,  che gli italiani premieranno alle prossime elezioni con un numero altissimo di voti, tale da permettere al POPOLO DELLA LIBERTA’ di governare un paese difficile, ma ancora molto generoso come l’Italia.

Vorrei per un momento bussare alla porta di alcuni elettori di sinistra modenesi per conoscere lo stato d’animo di un avversario politico preparato, ricco, rassicurato da 60 anni di potere esercitato ininterrottamente nella nostra città.

Ma come, il più grande apparato cooperativo-bancario-giudiziario-assicurativo italiano non riesce a scrollarsi di dosso la presenza minacciosa di un fascistello come Silvio Berlusconi !

Amici di sinistra, c’è qualcosa che non va nella gioiosa macchina da guerra !

Qui si rischia di perdere tutti i privilegi corporativi, cooperativi, sindacali, no-global no-profit, accumulati in tanti anni di scioperi, cortei, casse integrazione !

Qui si rischia che vi faranno tornare a lavorare, per colpa di quei fottuti Circoli !

Basta con questi cattocomunisti !

i comunisti veri siete voi, senza se e senza ma, evviva Bertinotti, Diliberto, Pecoraro, Casarini, Vladimir, Cossutta e Ingrao.

A pensar male………, ma siamo davvero sicuri che non lo pensano davvero ?

Amici dei Circoli, rivendichiamo la originalità della nostra scommessa oggi vinta,

e non lasciamoci allettare da facili poltrone, sedie pieghevoli o ribaltabili !

Noi siamo la spina dorsale del Popolo della Libertà ed il nostro primo dovere sarà vincere con le nostre idee e il nostro Popolo italiano che ci sostiene sempre.

 

Presidente Circolo della Libertà Cognento

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo