Kissing Giovanardi

Condividi su i tuoi canali:

A scuola, in genere, insegnano a non parlare quando non si sa cosa dire, non, viceversa, a dare aria ai denti!art. di Alex Scardina

 

Carlo Giovanardi parlamentare modenese, prima DC, poi CCD, confluito nel UDC e, oggi, nel PDL, torna a far parlare di se. Questa settimana però sotto osservazione non c’è la sua marcata predisposizione al trasformismo, nemmeno la sua passione per il salto della staccionata. A destare scalpore sono state le sue dichiarazioni raccolte a Radio 24, all’interno della trasmissione “Non ci sono più le mezze stagioni”. Ecco uno stralcio:

 

…Nel momento dell’educazione sessuale nelle scuole, è normale, corretto e fisiologico dare un modello: gli organi dell’uomo e della donna sono stati creati per certe determinate funzioni. E non è altrettanto naturale il rapporto tra due uomini o due donne. Se il ministro (il Giova Si riferisce alla Fornero) avesse inteso diversamente di insegnare che sono naturali anche i rapporti tra omosessuali, avrebbe la rivolta del Parlamento”.

 

“Ma a lei, onorevole, che effetto farebbero due ragazze che si baciano alla stazione?”

 

“A lei che effetto fa se uno fa pipì? Se lo fa in bagno va bene, ma se uno fa la pipì per strada davanti a lei, può darle fastidio”…

 

Eccola, povero Giovanardi, tace per settimane e appena apre bocca le s……e gli escono come ad un comune mortale entra aria nei polmoni. Si tratta di moti involontari governati dal cervello…laddove presente (non sembra essere questo il caso, ndr).

 

Paragonare un gesto d’amore, qual è un bacio, ad uno che fa pipi. Ma Giova, non facevi più bella figura a tacere? A scuola, in genere, insegnano a non parlare quando non si sa cosa dire, non, viceversa, a dare aria ai denti! Comunque, Giova, credo sia più opportuno tentare di controllare queste eruzioni di stupidità! Vedi, la maggior parte della gente normale trova molto più scandaloso che il suo ex collega Salvatore Cuffaro, ex presidente della Regione Sicilia ai tempi del UDC, baciasse le mani ai mafiosi. Quello è lo schifo. Ancora più quando questo accade in pubblico! Allora disponiamo i fatti secondo la loro gravità: bacio privato – bacio pubblico – bacia la mani in privato – bacia le mani in pubblico. Capisci? Un tuo stretto collega, condannato per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra, che semina baci come tulipani in un prato e due ragazze che si baciano alla stazione non sono uguali! Giova, uno può baciarsi a casa, in pubblico, in pizzeria, in piazza…ma uno non può e non deve baciare le mani a casa, in pubblico, in pizzeria, in piazza…Cogli la differenza? Non saranno forse meglio i baci sulle labbra, da brav’uomo integerrimo come sei? Infine, ti ricordo, che nonostante la loro volontà, le due ragazze in stazione che si baciano, con le loro tasse, ti pagano lo scranno in parlamento.

 

 

P.S. Giova, non fare come al solito eh…non chiederne l’eliminazione prima delle prossime 24 ore!

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

24 aprile Giornata Mondiale della Sicurezza

Ifoa accende il dibattito nazionale sulle “morti bianche” con Cesare Damiano e gli esperti del settore  Reggio Emilia, 22 aprile 2024 – In occasione della Giornata Mondiale

Convocazione Consiglio Comunale

Martedì 23 aprile, ore 19.00 Il presidente Alessandro Reginato ha convocato il prossimo Consiglio Comunale di Fiorano Modenese per martedì 23 aprile 2024, ore 19.00,