Interrogazione sull’uso della Palazzina Vigarani

Condividi su i tuoi canali:

None

Al Sindaco di Modena

Ai componenti della Giunta del Comune di Modena

e p.c. al Presidente del

Consiglio Comunale di Modena

 

 

Oggetto: l’uso della Palazzina Vigarani, stabile vincolato, all’interno dei Giardini Ducali, parco vincolato, è compatibile con un importante afflusso in grado di alterare la natura del bar di pochi metri oggi presente?

 

 

Preso atto

  • che pur in mezzo a molte perlessità e ventilati ricorsi è stato assegnato il pubblico esercizio di bar sito nella Palazzina Vigarani, ai Giardini Ducali di Modena;

rilevato che

  • aggiudicataria è risultata essere la società “Studio’s”, che già nel 2017 aveva gestito alcune iniziative dell’Estate modenese risultando assegnataria di euro 108.000 per organizzare inziative e concerti nei Giardini Ducali;
  • che la stessa “Studio’s” è tra gli organizzatori del Concerto del 1° luglio 2017 “Modena Park” dove, per ascoltare Vasco Rossi si sono presentati oltre 220.000 partecipanti;

si sottolinea

  • con stupore la stranezza di una società così importante che partecipa ad un bando per gestire, quasi triplicando il precedente canone di concessione, un bar da rifare totalmente, privo di esercizi igienici, con una superficie utile di poco più di 10 mq. all’interno e circa 50 metri quadri all’esterno nella stagione estiva per complessive poche decine di posti a sedere.

si interroga l’Amministrazione per conoscere:

  • programmazione e costi presentati da chi ha gestito l’Estate modenese 2017 per aggiudicarsi il contributo di 108.000 euro all’interno dei Giardini Ducali di Modena;
  • quali e quante delle iniziative che erano parte della programmazione, sempre nell’Estate 2017 non sono state svolte e  i motivi alla base dell’annullamento di dette iniziative;
  • quali siano state le modalità di ristorno seguite per la restituzione al Comune da parte dell’aggiudicatario del contributo percepito per le predette iniziative non svolte e  a quanto ammontino gli importi restituiti;

inoltre, in un ottica di particolare afflusso di pubblico, s’interroga altresì l’Amministrazione per sapere:

  1. quali criteri si prevede di seguire per garantire il rispetto dei vincoli esistenti per la Palazzina Vigarani che, ricordiamo, fu Casino estivo della Corte estense di Francesco I, già nel corso del XVII secolo secondo il Progetto dell’arch. Vigarani scenografo alla Corte non solo degli Estensi ma anche di Luigi XIV, il Re Sole; oggi la stessa Palazzina Vigarani è sede di Mostre espositive della Galleria Civica dopo restauri che l’hanno riportata al passato splendore;
  2. se si ritiene inopportuno organizzare all’interno di un Parco pubblico vincolato in modo particolarmente stringente, sede dell’Orto Botanico vincolato con piante ed essenze di particolare valore ed animali tenuti in libertà, senza servizi igienici se non chimici maleodoranti, iniziative diverse da quelle tipiche proprie di un parco e che potranno portare un ingente afflusso di pubblico

 

 

                                                                                    

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa