Inflessibili con i pensionati, accomodanti con i pirati

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
Alla luce di certi ultimi avvenimenti, gli italiani sembrano diventati una comoda merce di scambio
art. di Maria

 

Sinceramente non sentivamo il bisogno, nell’attuale aggrovigliata matassa dei rapporti italo- indiani, di un ulteriore ingarbugliamento, costituito dal rapimento di due turisti italiani, Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, mentre  erano  pacificamente assisi sulle rive di un ruscello,  intenti a fare un picnic in una amena località dell’India, Daringbadi. Altre versioni li descrivono a far fotografie in zone non consentite…Comunque i maoisti indiani hanno pensato bene di rapirli.

La  vicenda dei due Marò del Rgt. San Marco, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, è tuttora assolutamente  e intollerabilmente misteriosa nel suo evolversi e nella sua conclusione, angosciando sempre più i familiari, gli amici, i colleghi,  i cittadini italiani. Non pare  sia lo stesso per coloro  i quali, nei rispettivi ruoli, Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Ministro degli Esteri, Ministro della Difesa,i quali, quando si ricordano di loro, assicurano che va tutto bene  e snocciolano frasi di circostanza, sulla serenità e fiducia che albergherebbero nell’anima dei nostri due Marò. Per quanto coraggiosi e temprati a difficoltà di ogni tipo,  trovo improbabili sia la serenità, sia la fiducia che questi placidi signori, con fare conciliante e bonomia verso gli indiani attribuiscono loro…Credo piuttosto che stiano vivendo con rara dignità una situazione al limite dell’incredibile. ma la serenità abita altrove, non nella loro cella. Oltre a tutti gli altri soprusi, ogni giorno crescono i giorni di detenzione, di quindicina in quindicina…Con mesta soddisfazione, che davvero non vorrei provare, ripenso alla “”stupida frase””, che escludeva assolutamente la possibilità del loro arresto,sulla quale scrissi un articolo. E allo stesso modo crescono altri numeri, quelli delle varie richieste di risarcimento, a vario titolo presentate dagli indiani.

Posso permettermi un po’ di cinismo?

Alla fine pagheremo i pescatori come capitani d’industria, e faremo mille altri favori a una nazione che si è rivelata del tutto incivile… una nazione che indifferentemente oscilla tra i geni della matematica e dell’informatica e i cadaveri buttati per strada…portandoli via  come immondizia.

Sfrutteranno insomma abilmente entrambe le situazioni, sia la vicenda dei Marò, creata sulla base di un colossale inganno, sia il rapimento dei due turisti…Fini politici, fini economici, che altro? In ogni caso, gli italiani sembrano essere diventati una comoda merce di scambio, che siano Marò, che facevano il loro dovere proteggendo la Lexie dagli attacchi dei pirati, sia che si tratti di due innocui, forse un po’  troppo imprudenti turisti, con il solo torto, comune a tutti e quattro, di essere italiani.

Non sia mai che questo, alla fine, significhi appartenere ad una nazione governata da persone inflessibili con i pensionati e accomodanti con i pirati.

 

MARIA

© Riproduzione Riservata

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto

“Cavalleria Rusticana”

Sabato 2 luglio alle 21:30 presso il Piazzale della Rosa di Sassuolo si terrà una esecuzione integrale in forma di concerto dell’opera di Pietro Mascagni “Cavalleria Rusticana”; il prestigioso appuntamento