INDAGINE SUI SOLAI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Grazie al finanziamento previsto dalla legge n. 107 del 13 luglio 2015, per effettuare indagini diagnostiche sui solai degli edifici scolastici, finanziamento che l’Amministrazione si è aggiudicata dopo aver superato una pubblica selezione, nei giorni scorsi si sono svolte in tre scuole della città queste indagini sui solai. L’obiettivo è rilevare eventuali criticità e intervenire se necessario, per migliorare la sicurezza degli ambienti. L’attività di indagine è consistita in: Osservazione all’infrarosso mediante l’utilizzo di analisi termografica; analisi costruttiva mediante l’esecuzione di micro demolizioni; analisi con battitura manuale; analisi sonica con metodo strumentale; prove di carico mediante l’applicazione di serbatoi a “”materasso”” caricati con acqua.

Queste prove sono state eseguite all’interno di tutte le aule, ovviamente quando non erano occupate né da personale docente né dagli alunni. 

Queste indagini hanno permesso di rilevare alcune condizioni critiche, e di intervenire prontamente prima che la situazione si aggravasse. Nelle scuole Carducci l’indagine è stata effettuata nella giornata di giovedì 13 maggio , e si è verificato un modesto distacco di intonaco dell’intradosso del solaio di una classe. Prontamente insegnanti ed alunni sono stati invitati a non rientrare in classe ed a completare le lezioni in altri ambienti dell’edificio scolastico. Nel pomeriggio a seguito di un attenta ed approfondita indagine il personale tecnico di SGP S.r.l. ha provveduto a rimuovere le porzioni di intonaco che presentavano rischio di un ulteriore distacco.

L’aula è stata così messa in sicurezza consentendo la regolare ripresa delle lezioni a partire dalla giornata di lunedì 16maggio.

 

Nei prossimi giorni, si procederà all’esecuzione di un intervento di placcaggio del soffitto mediante l’impiego di certificati sistemi antisfondamento, così da ripristinare anche il decoro dell’aula interessata dai distacchi.

Nelle scuole medie Leonardo da Vinci si è verificata una situazione simile, in un’aula; si è proceduto alla chiusura dell’aula e allo spostamento delle attività didattiche in uno dei tanti laboratori della scuola per le prossime giornate, fin tanto che non si saranno ultimati i lavori di indagine approfondita e messa in sicurezza. Nelle prossime giornate si procederà ad approfondita indagine eseguita  dal personale tecnico di SGP S.r.l. ed alla rimozione delle porzioni di intonaco che presentano il rischio di un ulteriore distacco,  e anche in questo caso si procederà all’esecuzione di un intervento di placcaggio del soffitto e di risistemazione dell’aula.

 

“Riteniamo che questa  indagine preventiva sia stata molto efficace –  sottolinea l’assessore Savigni –  perché ci ha permesso di intervenire rapidamente e di evitare che le situazioni si aggravassero; confidiamo di concludere i lavori di ripristino in pochi giorni, e ringraziamo la scuola e tutto il personale per la collaborazione prestata”.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria